Suunto 9 Vs Garmin Fenix 5

Garmin vs Suunto, questo è il titolo di questa recensione che prova a farci capire cosa sia meglio se Suunto o Garmin.

Per chi ama lo sport spartano come il triathlon i dispositivi di navigazione che ci permettono di registrare il nostro tempo preciso grazie al puntamento e poi ci permettono anche di notificare tutte le nostre attività di allenamento sono fondamentali.

Quando ci si muove all’aperto un orologio che non segna solo le ore ma anche la distanza percorsa è importantissimo. Così come è importante che registri il nostro itinerario con il GPS in caso di smarrimento.

Garmin

Garmin-fenix-5

Quando si parla di orologi e di prestazione l’acquisto di un dispositivo Garmin sembra essere un vero must have. Infatti questa azienda crea orologi non solo tempo per gli sport fin dall’inizio degli anni 2000.

E grazie ai sensori sempre più tecnologici e a un bluetooth compatibile con tutti i device la registrazione dei dati di allenamento sia su pista che su strada è molto più precisa e semplice.

Suunto

suunto-9

Anche l’azienda finlandese di base ha lo stesso ingranaggio e grazie alla qualità dei materiali come un eccellente vetro zaffiro e un cinturino in silicone molto performante negli ultimi anni si è imposto come avversario unico e di altissimo livello nel mondo degli orologi intelligenti da fitness. Ritmo di registrazione altissimo e una bussola integrata di alta qualità, ecco come i due orologi si combattono.

Il design

Entrambi gli orologi sono molto simili e sono quasi tutto schermo, con pochissima cassa intorno, giusto il necessario per far sì che si possa cliccare sui pulsanti delle varie funzioni che si trovano accanto al quadrante. Rotondi e grandi sono molto visibili, anche in condizione di luce scarsa. Anche il cinturino è bello largo e molto leggero, perfettamente aderente al polso.

Ci sono diverse misure del display. Il Garmin ha 3 misure: 42, 47 e 51 mm e pesa circa 86 grammi.

Il Suunto ha un diametro di 50 mm e pesa circa 72 grammi. Tutti e due montano una batteria super durevole ma super sottile e se si girano entrambi gli orologi hanno sul retro i sensori che permettono di registrare i dati in tempo reale.

Tutti e due gli orologi presentano anche la possibilità di cambiare il cinturino in qualsiasi colore si voglia, quindi restando molto attenti allo stile e al design oltre che alla tecnologia.

Involucro

Entrambi gli orologi hanno una cassa in acciaio che però è ricoperta da un polimero che rinforza la cassa. E i cinturini possono essere per il Garmin in silicone ma anche in velluto.

Invece per il Suunto abbiamo una cassa in poliammide e acciaio, un vetro super resistente e tanti cinturini differenti per cambiare look all’orologio tutte le volte che vogliamo.

Display

Il Suunto ha il vetro zaffiro minerale super resistente che rende il display molto luminoso. Il Garmin, invece, ha un vetro rinforzato in dotazione. Se si vuole il vetro zaffiro si deve pagare un di più sul prezzo dell’orologio.

Il comfort

Garmin-comfort

A nostro avviso è più comodo il Suunto del Garmin da tenere al polso per un motivo che può sembrare stupido ma non lo è: il retro del Suunto è più sottile e liscio mentre il retro del Garmin è più bombato e pesante, cosa che rende leggermente meno comodo indossarlo. Anche il cinturino ci sembra più morbido quello del Suunto che non tende a stringere il polso ma si appoggia perfettamente su quelle che sono le misure di mano e polso della persona che lo indossa.

Durata della batteria

Il Suunto è conosciuto come un orologio che ha una grande attenzione alla durata della batteria. Infatti parliamo di un modello che, con una sola carica, riesce a restare acceso per 120 ore consecutive. Ci sono 3 modi in cui possiamo posizionare la durata della nostra batteria. Abbiamo il mode Performance, quello Endurance e quello Ultra. In Ultra mode l’orologio resta acceso circa 126 ore.

Il Suunto ha anche una funzione che si chiama Fusedtrack che mette insieme il GPS con i sensori di movimento che permette di registrare ciò che facciamo senza intaccare troppo la nostra batteria.

Il Garmin ci permette di usare l’orologio per 42 ore consecutive, quasi 2 giorni in Utratrac Mode e 18 ore in modalità GPS.

Garmin ha anche introdotto il Power Save Timeout Settings che può essere usato quando ti alleni con delle pause in mezzo. Se sei inattivo per più di 5 minuti l’orologio, da solo, smette di segnare quello che sta accadendo per poi riprendere, da solo, quando si intuisce che l’allenamento è ripreso.

Menu

Il Suunto è molto semplice da usare anche grazie al fatto che sia molto facile settare proprio lo schermo con il touch screen che è molto intuitivo. Non vogliamo dire che il Garmin sia così tanto complicato perché non è così ma forse un po’ più complesso lo è. Sarà anche dovuto al fatto che in questo caso il touch screen non è per nulla usabile, è quasi tutto pensato per usare i pulsanti laterali e con quelli settare l’orologio.

Modalità

Va detto che entrambi gli orologi sono pensati per poter registrare tanti stili di allenamento diversi e tanti sport differenti. Ma mentre il Garmin ti dà la possibilità di personalizzare i propri allenamenti con almeno 5 modalità differenti in questo il Suunto è molto più limitato anche se permette di registrare tutto quello che vogliamo.

Connettività

Tutti e due gli orologi possono connettersi con tutti i dispositivi che abbiamo a casa grazie al Bluetooth e va detto che in entrambi i casi non possiamo non pensare che sia molto facilitato l’accesso universale. Si sa che la tecnologia negli ultimi anni ha fatto un bel po’ di passi in avanti.

Il Garmin ha barometro, altimetro, compasso e termometro installati all’interno. Il Suunto ha solo il barometro ma in una versiona particolare, non su tutti i modelli come il Suunto 9 di cui stiamo parlando.

Sensori per la salute

Sensori-per-la-salute

In entrambi i casi dobbiamo dire che questo tipo di sensore è parecchio preciso anche perché va detto che la maggior parte degli acquirenti acquista questo tipo di modello proprio perché ha voglia di misurare la propria pressione o il proprio cuore durante l’allenamento.

Quindi la tecnologia ha reso molto più facile anche questo aspetto che per entrambe le aziende è molto importante ed è anche di ottimo livello. Entrambi, infatti, sono a livello di un Apple Watch e, in alcuni casi, anche molto di più.

Caratteristiche dell’orologio intelligente

Una cosa carina che ha il Garmin è che può essere usato anche come lettore musicale cosa che, invece, il Suunto non ha inserito perché non aveva intenzione di soffocare la batteria con delle funzioni non vitali che succhiano solo energia.

Navigazione

In entrambi i casi stiamo parlando di orologi che hanno fatto della loro tempestività nella navigazione GPS il loro fiore all’occhiello e va detto che tra mappe e connessione di solito non passa che qualche minuto anche per individuare dove si trovi il dispositivo che stiamo cercando.

E’ anche questo uno di quei motivi per cui questi orologi intelligenti vengono acquistati. Infatti l’idea di poter fare un’escursione avendo la mappa direttamente sul telefono ci permette di poter stare molto più tranquilli e ci permette anche di essere sempre localizzati, cosa che non può non essere considerata molto importante, soprattutto se pensiamo di fare un’escursione in solitaria.

Ci sono tantissime persone, infatti, anche appassionati, che amano partire con una meta ben precisa ma da soli. E non sappiamo mai come si possano mettere le cose. Ci può essere una brutta pioggia improvvisa, una nevicata che può farci perdere l’orientamento, possiamo avere un momento di difficoltà dovuta a un’improvvisa oscurità. Il GPS ci permette una certa tranquillità e la sicurezza di avere un ponte con il mondo esterno.

Applicazioni

Entrambi gli orologi hanno delle app che ci permettono di avere il registro degli itinerari, dei tempi e delle nostri condizioni di salute. E possiamo anche registrare tanti profili, non solo un profilo.

Prezzi

Va detto che, come ben sappiamo, non sono orologi che costano poco e visto quelle che sono le loro caratteristiche non potevamo neppure pensare il contrario, questo è altrettanto chiaro.

Il Garmin Felix 5 Plus costa circa 562 euro, invece il Suunto 9 costa circa 399 euro. Abbiamo visto che i due orologi sono davvero ottimi, il Garmin per alcuni motivi e il Suunto per altri. Alcuni appassionati, infatti, apprezzano il Suunto per la batteria e l’austerità, altri amano il Garmin perché è più completo e ha una serie di accessori che rendono la prestazione, in generale, piuttosto articolata.

Stiamo, comunque, parlando di due orologi intelligenti ottimi per lo sport e non solo. C’è anche chi li acquista per monitorare la propria salute in maniera professionale e non c’è nulla di meglio di avere un orologio sottile e comodo che possa controllare tutto ciò che ci accade nella giornata. Tutti e due i modelli sono davvero splendidi e la batteria è un punto di forza che non è da dimenticare. 

Post sullo stesso tema
Torna su