Le 7 Migliori Borracce Termiche (Recensione) del 2019

Guida all'acquisto & Classifica
migliore-borraccia-termica

Dopo un lungo giro in bicicletta o una giornata trascorsa a fare escursionismo, non c’è niente di peggio che cercare la tua borraccia per scoprire che l’acqua all’interno è diventata calda dopo le tante ore trascorse sotto il sole cocente. Una borraccia termica potrebbe essere la soluzione ai tuoi problemi perché garantisce l’isolamento termico della bibita che contiene e ti permetterà di dissetarti adeguatamente dopo la tua attività fisica.

Non sei sicuro di quale sia la migliore borraccia termica sul mercato? Affidati ai nostri consigli!

Qual è la migliore borraccia termica?

Probabilmente non esiste una risposta univoca a questa domande visto che, in base allo sport che si pratica o alle esigenze personali di ognuno di noi, la scelta potrebbe ricadere su un prodotto piuttosto che un altro.

Per aiutarti a trovare l’opzione più adatta a te, abbiamo deciso di stilare una lista di quelle che sono, secondo la nostra opinione, le 7 migliori borracce termiche in vendita online.

La nostra selezione ha tenuto conto di parametri precisi, abbiamo selezionato prodotti economici con un buon rapporto tra qualità e prezzo e che preservano bene i liquidi dalla temperatura esterna. E allora partiamo…Ecco qui i prodotti che hanno superato le nostre aspettative!

Qui di seguito ti presentiamo le migliori borracce termiche:

1. Bottiglia di Acqua Termica Super Sparrow

  • Questa borraccia termica è in acciaio inox coibentato ed è assolutamente priva di BPA e altri sostanze chimiche ritenute pericolose o in grado di alterare il gusto della bevanda posta all’interno. La particolarità
  • di questa bottiglia sta nel fatto che è venduta insieme a due diversi tappi: uno classico da avvitare che permette il trasporto senza alcun rischio di perdere liquidi, l’altro dotato di beccuccio che rende più agevole l’utilizzo durante la pratica sportiva. Questa borraccia funziona solo con le bevande fredde ed è adatta sia agli sportivi, sia agli amanti delle gite all’aria aperta!

2. Bottiglia d’acqua termica Laken

  • A differenza del modello precedente, questa bottiglia termica può essere utilizzata sia per bevande calde (che si mantengono fino a 12 ore), sia per bevande fredde (fino a 24 ore).
  • La Laken Thermo Futura è una bottiglia a bocca stretta, priva anche questa di BPA, sicura e veramente funzionale. Se siete alla ricerca di un prodotto di ottima qualità, che possa trasportare acqua, succhi, bevande gassate, tè o caffè, siamo sicuri che acquistando questo modello non resterete assolutamente delusi!
  • Questo modello è particolarmente indicato per le escursioni e per chi volesse un contenitore in grado di contenere una quantità di liquido maggiore (ha una capacità di 1,2 Litri).
  • Dopo averla provata, possiamo dire che la tenuta della temperatura ha rispecchiato le nostre aspettative ma, per chi fosse alla ricerca di una bottiglia da portare con sé durante l’attività fisica, potrebbe trovare questo modello un po’ scomodo perché più pesante rispetto a tanti altri. In definitiva comunque ci troviamo davanti a prodotto che ci sentiamo di consigliare perché comodo, elegante e con un’apertura immediata ed ergonomica.

4. Bottiglia Termica BonVIVO B3

  • La borraccia in acciaio bonVIVO è la compagna ideale in ogni situazione, sia per le tue attività giornaliere sia per le tue escursioni fuoriporta. La qualità del prodotto, anche in relazione al costo molto basso, è veramente ottima e ci sentiamo di consigliarla a chi desidera spendere poco senza rinunciare a una bottiglia versatile e che mantiene fresche a lungo le bevande poste all’interno.
  • Come tanti altri modelli presentati in questo elenco, vanta di essere completamente priva di BPA, plastificanti e piombo e può essere trasportata comodamente grazie al comodo manico integrato nel tappo.

5. Bottiglia termica per vuoto Aorin

  • Questa borraccia è ottima per qualsiasi utilizzo: sia da portare in palestra, sia al lavoro, sia durante un’escursione all’aria aperta. La particolarità di questo prodotto è che viene venduta insieme a due scovolini che ne rendono più semplice la pulizia ed è correlata di una pratica sacca per portarla facilmente insieme a te in ogni tua avventura.
  • Questo modello è inoltre adatto sia per bevande calde, sia per quelle fredde, è priva di sostanze chimiche dannose quali BPA e ftalati e ha la bocca stretta che permette di bere più facilmente anche durante l’attività fisica.

6. Borraccia Termica Aupower

  • La borraccia termica dell’Aupower è un buon prodotto per chi cerca una bottiglia abbastanza capiente con un buon effetto di isolamento sia per bevande calde sia per quelle fredde. Il design elegante e l’apertura stretta la rendono ideale per qualsiasi situazione: potrai portarla con te anche in ufficio e sembrerà quasi una comune bottiglia!
  • Questa borraccia è leggera, economica e presenta all’interno della scatola anche un kit di pulizia molto utile quando la si vuole ripulire, specialmente dopo aver inserito all’interno bibite come tè, caffè o tisane.

7. Bottiglia in Acciaio Ponangaga

  • L’ultima borraccia che vi vogliamo presentare è questa della Ponangaga, una bottiglia dal design accattivante e adatta sia per bevande calde sia per quelle fredde. La sua tecnologia di isolamento si basa su un doppio-strato e un tappo a tenuta sottovuoto che promette di mantenere la temperatura delle tue bevande fino a 24 ore!
  • Questa bottiglia, data la versatilità e la leggerezza, è ideale per le escursioni, per lo sport e per essere riposta in borsa in modo da essere utilizzata per le tue attività giornaliere. Il punto forte di questa borraccia? L’ampiezza della bocca che permette facilmente di introdurre all’interno dei cubetti di ghiaccio e la rende facile da pulire e riempire… Sicuramente consigliata!

Guida all’Acquisto della migliore borraccia termica

Cos’è una borraccia termica?

Una borraccia termica è molto diversa dalla bottiglia d’acqua in plastica che puoi comprare in un comune supermercato: le borracce infatti sono progettate per mantenere costante la temperatura del liquido all’interno, che sia questo caldo o freddo.

Ciò che spesso distingue i vari modelli di borraccia, è il materiale di cui sono fatte e il modo in cui vengono costruite: la maggior parte delle borracce sono realizzate in acciaio inossidabile, sono formate da due o tre strati di materiale e hanno un tappo ermetico che aiuta a non disperdere i liquidi e a mantenerne la temperatura. In commercio però esistono anche di modelli dotati di funzionalità alquanto stravaganti: un esempio potrebbe essere la borraccia con l’umidificatore integrato che, tramite un pulsante, è in grado di vaporizzare piccole quantità d’ acqua che potrai spruzzarti in viso per trovare ristoro durante l’attività fisica!

Per quanto tempo riesce a mantenere invariata la temperatura del liquido?

A questa domanda possiamo dare solamente una risposta vaga: dipende. Dipende infatti dalla ((marca)) che si sceglie e dal liquido che si mette dentro la bottiglia. Alcuni produttori di borracce affermano che il loro prodotto riuscirà a mantenere le bibite fresche per 24 ore, mentre altri marchi affermano che li manterranno freschi addirittura per 48 ore.

In commercio la maggior parte delle borracce sono studiate per specializzarsi in una delle due temperature (le bibite calde vengono mantenute tali e lo stesso succede per quelle fredde), ma alcuni modelli promettono di mantenere costante la temperatura sia di bevande calde che di bevande fredde. In ogni caso di solito c’è una grande differenza tra le due temperature: in generale, è possibile aspettarsi che i liquidi freddi rimangano tali per almeno il doppio della durata dei liquidi caldi, che raramente arrivano a conservarsi per più di 12 ore.

Come userò la mia borraccia termica?

Come-userò-la-mia-borraccia-termica.

Sapere come pensi di utilizzare la tua borraccia ti aiuterà a restringere il tuo campo di scelta quando l’acquisterai.

Ti serve una borraccia termica da trekking dove anche un grammo in più potrebbe fare la differenza o sei alla ricerca di un modello da campeggio, dove vorrai portare con te più liquido possibile?

E’ vero che alcune sono adatte per un’ampia varietà di ambienti e attività, ma se stai cercando un contenitore per uno scopo specifico, come a esempio una bottiglia da escursionismo sarai più soddisfatto acquistando un modello leggero e da viaggio che non contribuisca ad appesantire ulteriormente l’attrezzatura da escursione che dovrai portare con te mentre, se vorrai averla a portata di mano al lavoro, un’ottima idea potrebbe optare per i modelli dalle funzionalità più particolari: ci sono infatti bottiglie con infusore per tè o tisane, con uno specifico infusore di frutta o con filtro per poter inserire all’interno l’acqua che proviene direttamente dal tuo rubinetto (N.B.= spesso l’infusore viene venduto separatamente)

Pieghevole o rigida

Le borracce pieghevoli sono perfette quando lo spazio è limitato e il peso è fondamentale: a differenza delle bottiglie rigide, infatti, non occupano molto spazio quando sono vuote e basta arrotolarle per riporle in borsa.

E’ anche vero però, che ci sono molti vantaggi nell’acquisto di un modello classico, uno di quelli rigidi. Queste borracce infatti, visto che non si schiacciano quando vengono afferrate, possono risultare più comode per bere e, in generale isolano meglio delle bottiglie pieghevoli.

Come voglio bere dalla mia borraccia?

Lo scopo principale di una bottiglia d’acqua è quello di trasportare liquidi in modo da poter rimanere idratati, ma alcuni modelli risultano più facili da utilizzare rispetto ad altri.

Ciò che fa veramente la differenza in questo senso è solitamente l’apertura: è una borraccia a bocca larga? Con beccuccio a scatto? Con la bocca stretta? Provando le varie borracce abbiamo scoperto che il tappo a vite non è il migliore per chi vuole una bottiglia da usare durante il ciclismo o più in generale quando si è in movimento e che, se è vero che le bocche strette sono più facili da usare quando si beve direttamente dal collo della bottiglia, le bocche più larghe sono più comode durante un viaggio in campeggio.

Tappo ad accesso rapido contro tappo a vite

La maggior parte dei marchi offre diverse scelte di tappo per le borracce e, dopo averne provato alcune, possiamo dire di preferire quelle ad accesso rapido, sia col beccuccio sia con la cannuccia. Perché questa preferenza? In primo luogo perché consentono di bere velocemente e con una mano sola, in secondo luogo perché ci hanno portato a consumare più acqua durante il giorno visto la facilità con cui si può usare anche quando sei in movimento.

Ovviamente però questi tappi hanno pure degli svantaggi: la parte in cui appoggerai le tue labbra, infatti, è più esposta alla sporcizia e se quindi pensi di usare la tua bottiglia ogni giorno, cerca di disinfettarla più spesso possibile.

Oltre a essere più igienico, un tappo a vite rende la borraccia più facile da pulire ed è meno probabile che si apra nello zaino versando il liquido sulle nostre attrezzature.

Bocca stretta o larga

Quando beviamo direttamente dalla bocca della bottiglia, le bottiglie a bocca stretta tendono ad essere più comode sia perché è meno probabile che ti arrivi l’acqua addosso sia perché puoi continuare a muoverti anche bevendo. Nel caso scegliessi una di queste borracce, l’unica accortezza che ti consigliamo di avere è quella di acquistarne una che, pur avendo l’apertura più stretta, permetta comunque di introdurre all’interno dei cubetti di ghiaccio che ti aiuteranno a mantenere fresca più a lungo la tua bevanda.

Anche le borracce a bocca larga hanno dei vantaggi da non sottovalutare: sono più facili da riempire, da pulire e spesso sono compatibili con un filtro per bottiglie che ti permetteranno di usare la tua bottiglia come se fosse un vero e proprio depuratore.

Intendo porre nella mia borraccia sia bevande calde che fredde?

Intendo-porre-nella-mia-borraccia-sia-bevande-calde-che-fredde

Se la tua risposta è sì, una borraccia coibentata in acciaio inox è ciò che fa al caso tuo . Queste borracce sono l’ideale per trasportare bevande calde in ufficio, all’aria aperta quando fa freddo e, se riempite con bevande fredde, non creano la fastidiosa condensa che potrebbe bagnare tutto ciò che hai nella borsa. Tuttavia, tieni presente che questi modelli sono solitamente più costosi quindi se non hai bisogno di mantenere costante la temperatura delle tue bevande a lungo, puoi risparmiare comprandone una classica o in plastica o in vetro infrangibile.

E’ un problema per te bere in un contenitore di plastica?

Oggigiorno vi è una crescente preoccupazione sul fatto che le bottiglie di plastica possano rilasciare delle sostanze chimiche potenzialmente dannose nei liquidi in esse contenuti. Se ciò costituisce un problema per te, ti consigliamo di acquistare un modello in vetro, in alluminio o più in generale in metallo ma, se ciò non dovesse essere un problema, troverai più economico l’acquisto di una bottiglia di plastica riutilizzabile.

Posso permettermi di acquistare più borracce per ogni mia esigenza?

Se puoi permetterti una sola bottiglia e vuoi impiegarla per diversi utilizzi, allora ti consigliamo di investire in un modello più funzionale che possa incontrare le tue esigenze diverse.

Tuttavia, avendo acquistato molte bottiglie, ci siamo resi conto che in generale sono abbastanza economiche e quindi potrai acquistarne più di una in modo da poterla utilizzare per lo scopo specifico che hai in mente: ad esempio, potresti comprare sia una bottiglia di vetro o di metallo per farne un uso quotidiano, sia una di plastica da riservare per l’alpinismo o per mtb.

Ho bisogno di un contenitore indistruttibile, cosa faccio?

Ho-bisogno-di-un-contenitore-indistruttibile

Molti prodotti in commercio, ormai, presentano l’etichetta BPA-free ma non sembra sufficiente per garantire che il prodotto sia totalmente sicuro. Quindi, cosa si consiglia di fare per proteggersi da composti potenzialmente dannosi?

Pensiamo che la soluzione migliore sia quella di optare per contenitori in vetro o in acciaio inossidabile: tutto sommato, infatti, il costo aggiuntivo, il peso e il rischio di rottura (nel caso del vetro), non è un grosso problema per la maggior parte delle attività e i potenziali benefici per la salute riusciranno a giustificarne l’acquisto.

Tuttavia, se proprio non vuoi rinunciare a un contenitore in plastica dato il suo basso prezzo, ti raccomandiamo di mettere in pratica alcuni accorgimenti:

-Non riscaldare la tua bottiglia nel microonde.

-Non usare la tua bottiglia di plastica per il consumo di liquidi caldi.

-Lava a mano la tua bottiglia invece di riporla nella lavastoviglie.

-Evita l’esposizione ai raggi UV lasciando la bottiglia sotto il sole.

-Butta la tua bottiglia se all’interno presenta graffi, se è consumata o scolorita.

Metallo

Il metallo è un eccellente conduttore di calore e, se da un lato è un bene perché può essere utilizzato come contenitore di emergenza per cucinare (ci avresti mai pensato?) , dall’altro impedisce di riporre all’interno i liquidi caldi (a meno che non sia isolato) perché diventa troppo caldo per essere maneggiato.

Per quanto riguarda la durabilità del materiale, spesso le bottiglie di metallo si ammaccano se prendono colpi o se cadono a terra, ma difficilmente arrivano a rompersi risultando quindi più affidabili. In definitiva , questi modelli sono meno rischiosi per la salute, più leggeri rispetto a quelli in vetro, possono diventare delle stoviglie di emergenza per cucinare e, la maggior parte delle volte, sono lavabili in lavastoviglie.

I contro che tuttavia abbiamo riscontrato sono che sono un po’ più pesanti da trasportare, potrebbero conferire un gusto metallico alla bevanda contenuta e si ammaccano più facilmente.

Vetro

Pensiamo che le bottiglie di vetro siano un’alternativa sicura ai contenitori di plastica visto che non alterano il sapore dell’acqua e la mantengono più pura e fresca.

Se siete preoccupati del fatto che le bottiglie in vetro possano rompersi, dovreste sapere che in commercio esiste un ((supporto)) HOLDER in silicone che ha dimostrato essere efficace per prevenire i danni in caso di caduta.

Le bottiglie in vetro quindi, oltre a non presentare rischi per la salute, possono essere lavate in lavastoviglie, permettono di tenere d’occhio il consumo d’acqua e non alterano il gusto del liquido all’interno ma sono più pesanti, fragili e non possono essere utilizzate per contenere liquidi troppo caldi o troppo freddi.

Tipi di materiali per bottiglie

Ora che ti sarai fatto un’idea di come utilizzare la tua bottiglia, vogliamo approfondire i materiali più comuni presenti in commercio: plastica, metallo e vetro.

Ogni materiale ha sicuramente dei pro e dei contro ed è consigliabile per un uso piuttosto che per un altro.

Plastica

Le borracce di plastica possono essere rigide o pieghevoli, chiare o colorate, possono avere forme differenti e sono economiche. Questo materiale ha numerosi pro: è in grado di sopportare bene i colpi, può essere usato per congelare l’acqua all’interno della bottiglia e non si rompe facilmente come il vetro.

Tuttavia, tra i contro abbiamo riscontrato dei potenziali problemi di salute (come abbiamo già evidenziato e come approfondiremo nel prossimo paragrafo), sono meno durevoli rispetto a quelle in metallo e, per ultimo, hanno un impatto ambientale negativo perché la produzione della plastica utilizza risorse non rinnovabili.

BPA e l’ attività estrogenica

BPA (bisfenolo A) è una sostanza chimica che serve per indurire la plastica ma che oggigiorno non più utilizzata nel settore delle bottiglie d’acqua in seguito a studi che ne hanno evidenziato i rischi per la salute.

Nel corso del tempo, infatti, il contenitore viene sottoposto ad agenti in grado di deteriorarlo (per esempio introducendo all’interno liquidi caldi e esponendolo ai raggi UV) e che provocano il rilascio dei componenti chimici nel liquido contenuto.

La preoccupazione principale è che la BPA ha dimostrato di essere un interferente endocrino nei test sugli animali e ciò significa che, una volta all’interno del corpo, può imitare l’ormone sessuale femminile naturale attaccandosi agli estrogeni e stimolando ciò che viene comunemente definita come attività estrogenica (EA). Ciò creerebbe una falsa presenza di estrogeni all’interno del corpo che potrebbe portare a una serie di conseguenze negative nello sviluppo fetale e infantile, così come nel sistema riproduttivo.

Oggi, i produttori di plastica usano indurenti plastici alternativi per evitare l’uso del BPA ma, il potenziale problema di altre sostanze chimiche che filtrano nel contenuto della bottiglia, non è completamente risolto.

Che cosa dire allora riguardo agli altri prodotti chimici?

Sebbene la maggior parte dei fabbricanti di bottiglie d’acqua non utilizzino più il BPA, il problema è che questa è solo una delle centinaia (o anche migliaia) di sostanze chimiche utilizzate per produrre materie plastiche. Allo stesso modo, gli ftalati sono oggigiorno considerati degli interferenti endocrini che portano ad attività estrogenica innaturale, tanto che sei ftalati sono attualmente vietati negli Stati Uniti e in Europa. Sfortunatamente, esistono pochissime ricerche sui rischi per la salute di questi e di altri prodotti chimici, compresi quelli attualmente utilizzati al posto del BPA perché spesso la ricerca è ostacolata da questioni di profitto dei maggiori produttori di plastica.

Elementi da considerare quando si sceglie una borraccia termica.

  • Misura / Capacità – Come già detto, se dovrai portare dietro la tua borraccia per un escursione a piedi, avrai bisogno di qualcosa di più compatto ma con una capacità tale da non lasciarti disidratato lungo il percorso : in questo caso l’ideale è una bottiglia da ((750 ml)) o da ((1 litro)).
  • Materiali – La borraccia termica che andrai ad acquistare dovrebbe avere una doppia parete con uno spazio vuoto tra le due in moda da bloccare efficacemente il trasferimento del calore. Inoltre se il contenitore ha un colore particolare, quella tinta dovrebbe trattarsi di rivestimento in polvere e non semplicemente di uno strato di vernice che potrebbe graffiarsi o consumarsi.
  • Forma – Se vuoi portare con te la tua bottiglia in bici, è importante che questa possa essere facilmente ripiegata e maneggiata facilmente anche mentre cammini, mentre se la userai per lunghi viaggi in macchina qualsiasi forma andrà bene.
  • Coperchio– Se pensi di usare la borraccia mentre sei in movimento, è importante che abbia una bocca stretta e, magari, persino un beccuccio.
  • Prestazioni: oggi qualsiasi borraccia termica di buona qualità manterrà fredde le vostre bevande fino a 24 ore (alcune ancora più a lungo) ma quando si tratta di mantenerle calde la questione si fa un po’ più complicata e i tempi effettivi variano dalle 6 a un massimo di 12 ore.

FAQs

Cosa rende una bottiglia termica “eco-compatibile”?

Due sono i principali motivi per cui una borraccia termica può essere considerata eco-compatibile: il primo è che al giorno d’oggi molte borracce termiche vengono prodotte con materiali riciclati, il secondo è che la tua borraccia durerà per anni e potrai evitare di acquistare un gran numero di bottiglie usa-e-getta che hanno un grosso impatto sulla quantità di spazzatura prodotta.

Come fa una borraccia termica a mantenere fredda l’acqua?

Come avrai capito, una borraccia termica isola il liquido contenuto dall’ambiente esterno e, se avrai l’accortezza di riporre all’interno del liquido dei cubetti di ghiaccio, potrai avere acqua fredda per un prolungato lasso di tempo.

Posso portare con me una borraccia termica su un aereo?

Nella maggior parte dei casi sì, ma dovrai ovviamente svuotare il contenitore prima di passare attraverso i controlli di sicurezza. Fortunatamente ormai la maggior parte degli aeroporti moderni, ha delle fontanelle di acqua potabile poste nell’area di imbarco dove potrai riempire nuovamente la tua bottiglia.

Qual è il modo migliore per pulirla?

Anche se la si utilizza solo per l’acqua, è sempre meglio pulire la bottiglia di tanto in tanto.

Per essere sicuri che sia ben ripulita, ti basterà seguire questi passaggi:

-Togli il tappo e metti 2 cucchiai di aceto nella bottiglia.

-Rimetti il coperchio e agita vigorosamente la bottiglia per 15-20 secondi.

-Togli il tappo e, senza svuotare l’aceto, riempi la bottiglia con circa ⅓ di acqua.

-Usa uno scovolino per pulire delicatamente la parte interna.

-Rimetti il coperchio e agita vigorosamente per altri 10 secondi.

-Rimuovi infine il tappo, svuota dal contenuto e sciacqua più volte con acqua pulita.

Posso mettere il caffè in una bottiglia di acciaio inossidabile?

mettere-il-caffè-in-una-bottiglia-di-acciaio-inossidabile

La risposta è generalmente sì ma, come detto in precedenza, il metallo è un buon conduttore di calore quindi se la bottiglia non dovesse avere due strati di acciaio potresti bruciarti quando cercherai di maneggiarla… Fa’ attenzione!

Come funziona una borraccia termica?

Le borracce termiche hanno generalmente due strati di acciaio inossidabile e, in mezzo a questi, c’è uno spazio vuoto il cui rivestimento è prodotto in materiale riflettente. Oltretutto, le bottiglie termiche presentano un coperchio a vite che sigilla efficacemente la parte superiore.

Il vuoto interrompe la conduzione del calore verso l’interno e verso l’esterno, il coperchio a vite impedisce l’infiltrazione dell’aria che potrebbe creare moti convettivi e il rivestimento riflettente previene le radiazioni (ovvero la perdita di calore radiante): l’ insieme di questi tre elementi non lasciano alcuna possibilità al calore di entrare o uscire.

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile, alla prossima amici!

Carlotta Modica
Carlotta Modica

Carlotta è una ragazza che col tempo ha imparato a prendersi cura di sé e ad amarsi. Testarda, determinata e curiosa per natura, ha cominciato a praticare Cross-fit e si è appassionata velocemente a tutto ciò che riguarda lo sport e il benessere in generale. Così, un po’ per gioco e un po’ per caso, ha cominciato a scrivere alcuni articoli sul blog e a condividere l’esperienza tutta personale di una “ragazza da copertina” (rossa e di lana merinos)

Torna su