I 6 Migliori Sci da Neve per le Discese di Principianti ed Esperti

Guida all'acquisto & Classifica
migliori-sci-da-neve

Che tu sia un principiante o uno sciatore avanzato, sicuramente sei d’accordo sul fatto che i migliori sci da neve offrano una sensazione unica di libertà. Il manto candido, i paesaggi invernali, la velocità e l’adrenalina: sono emozioni che difficilmente si riescono a descrivere. Dopo un certo periodo di pratica, la maggior parte delle persone decide di abbandonare il noleggio e acquistare i primi sci o passare a un modello dalle prestazioni migliori. E qui iniziano a sorgere i dubbi.

Quali sono i migliori sci da neve?

Per via della loro struttura, alcuni modelli di sci e snowboard fanno sentire i principianti più a loro agio quando scendono per la prima volta dai pendii innevati. Altri tipi, invece, sono progettati per gli sciatori più esperti. Esistono diverse caratteristiche per esigenze diverse.

Diversi fattori possono aiutarti a trovare gli sci migliori per il tuo livello. Presta attenzione al peso, alla forma, alla lunghezza, alla larghezza e alla flessibilità degli sci. Ma anche se si dice sempre che è meglio andare lentamente per fare le cose bene, è anche vero che gli sci di solito non sono economici. Quando si tratta di decisioni di investimento, molte persone optano per modelli per principianti-intermedi o intermedi, con l’intento di utilizzarli più a lungo durante gli sport invernali.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori sci da neve:

1. Head Sci Superstar I.Magnum PRD 12 – I migliori per elevata agilità

2. Head Sci WC Rebels IGSR + PR11GW – I migliori per notevole stabilità

3. Fischer Sci RC Trend SLR PRO Allmountain Rocker 2020 – I migliori per stabilità

4. Head Supershape I.Speed – I migliori per discese super veloci

5. Gpo Snowblade Snowkid – I migliori per attacco di sicurezza

6. Team Magnus Mini Sci – I migliori per impostare la postura corretta

Come scegliere gli sci?

sci-da-neve

In questa guida, prendiamo in esame i vari aspetti da considerare al momento dell’acquisto. Tieni presente, quando scegli un modello, che devi considerare anche anche l’equipaggiamento che ti porti al seguito, come zaini contenenti il ricambio di scarpe, guanti e pantaloni da trekking.

Quando si tratta di scegliere dove comprare, si consiglia di dare un’occhiata alla vendita online: offre sempre l’alternativa migliore, con modelli di marca prestigiosa come Nordica proposti anche a basso prezzo.

  • Stabilità e velocità

L’elevata stabilità ti consente di muoverti a una velocità maggiore senza la fatica di mantenere il controllo. Ciò è particolarmente importante per gli sciatori principianti che non hanno ancora imparato le tecniche di sci adeguate. In genere, più veloce vai, meno controllo hai. Inoltre, lo sci dovrebbe rimanere stabile anche durante le curve.

Ma cosa determina se un paio di sci ha una stabilità soddisfacene? Dovresti cercare 3 caratteristiche chiave: flex, sidecut e camber. Sciancrature più lunghe, flessibilità più rigida e profili di campanatura sotto il piede aumentano la stabilità

  • Peso

Il peso dei tuoi sci ha anche una grande influenza sulle loro prestazioni complessive. Sia gli sci più leggeri che quelli più pesanti hanno i loro vantaggi e svantaggi, e decidere quale sarà meglio dipenderà dalla tua esperienza e dal tuo stile di sci preferito. Tieni presenti che, una volta ai tuoi piedi, devi aggiungere anche il peso degli scarponi.

Se vuoi avere il pieno controllo e girare rapidamente, uno sci leggero è la scelta giusta per te. Questi sci  ti consentono di essere più veloci quando ti muovi tra gli alberi. Non creano molta pressione sulle gambe quando si gira, il che significa che sono migliori per le articolazioni.

D’altra parte, uno sci pesante ha una presa più efficace sulla neve. Per questo, ha anche meno rimbalzo e vibrazione quando attraversano dossi. Tuttavia, è molto più difficile da girare e potrebbe lasciarti sfinito a metà montagna, specialmente se sei un principiante e in inverno indossi un abbigliamento ingombrante.

  • Materiali

I materiali utilizzati determinano non solo il peso di uno sci, ma anche la flessibilità, la stabilità e la durata. Per mantenere basso il peso, il nucleo è solitamente in legno di alta qualità (ad esempio pioppo). Possono essere usati diversi legni duri, tutti abbastanza robusti per affrontare i pendii.

Oltre al legno, ci sono due strati di metallo. Il più utilizzato è il Titanal (una lega composta all’85% di alluminio e piccole quantità di zinco, magnesio e rame), che offre stabilità e forza ad alta velocità.

  • Carving

È riferito a una tecnica dello sci alpino in cui si utilizza la curvatura degli sci per girare. Si sposta lo sci di lato, si piega in un arco e quindi il movimento laterale dello sci consente di fare una curva.

Se ti piace  fare curve strette, cerca gli sci per tutti i terreni di lunghezza inferiore, con una campanatura sotto i piedi e una sciancratura più ampia .

Inoltre, intagliare sulla neve compatta sarà più complicato che sulla neve farinosa. Poiché la neve compatta è più simile al ghiaccio, è difficile che i bordi dello sci alpinismo si incastrino, il che crea un problema nell’ottenere il controllo necessario per girare. Per migliorare la scultura su terreni ghiacciati, scegli gli sci con bordi robusti.

  • Lunghezza

La lunghezza degli sci influenza la velocità e la facilità di controllo. La maggior parte degli sci di marca che trovi sul mercato misura la lunghezza in centimetri e fornisce le informazioni nella tabella delle taglie.

Scegli la lunghezza in base alla tua altezza: la punta dovrebbe arrivare tra il mento e la testa quando quando pianti la coda nella neve. Naturalmente, puoi regolarlo in base al tuo livello di abilità e al tipo di sci.

Gli sci più corti generalmente si comportano meglio su piste battute, in quanto hanno un raggio di sterzata molto più piccolo che facilita la scultura della neve. Sono più stabili alle basse velocità, rendendole una buona scelta per l’apprendimento.

Gli sci più lunghi galleggiano meglio e scendono molto più velocemente. Puoi guidarli fuori pista: gli sci da neve fresca non affonderanno facilmente. Tuttavia, questa lunghezza significa anche un raggio di sterzata maggiore, quindi non sarai in grado di fare curve veloci con sci extra lunghi.

  • Larghezza

La larghezza dei tuoi sci influenza la stabilità, la flessibilità e la facilità di sterzata.

In generale, gli sci stretti (80-90 mm) sono i migliori per piste preparate e per scolpire la pista. Gli sci di media larghezza (90-100 mm) possono essere utilizzati sia su piste battute che su piste da neve. Infine, i modelli oltre i 100 mm funzionano meglio in condizioni di polvere pesante perché galleggiano bene.

  • Prestazioni sulla polvere

Se hai mai visto uno sciatore esperto tagliare la neve farinosa, ti sarai chiesto come faccia a farlo sembrare così facile. Anche se ci vuole abilità per sciare sulla polvere, parte del merito ce l’hanno anche gli sci, che offrono prestazioni in polvere migliorate.

Le prestazioni sulla polvere si riferiscono a quanto bene un paio di sci possa “galleggiare”. Invece di affondare profondamente nella neve, il galleggiamento è una caratteristica importante per gli sci fuoripista, per garantire allo sciatore un movimento fluido. Se vuoi che il tuo sci si esibisca bene sulla polvere, cerca un modello con un rocker accentuato sulla punta e sulla coda, valutando sempre il rapporto qualità prezzo.

  • Neve grossolana

Anche se ogni sciatore sogna piste ben tenute o neve finissima, non si scia sempre sul terreno migliore. Una delle condizioni di neve meno desiderabili è quella grossolana: è instabile, fangosa, ghiacciata.

La capacità dello sci di affrontare queste situazioni è determinato dalla larghezza della vita e se ha o meno un profilo rocker. Il profilo rocker mantiene le punte e la coda sopra la neve. Oltre a permetterti di galleggiare, questo ti tiene anche al di sopra della neve. Per quanto riguarda la larghezza, uno sci più largo ha una superficie maggiore per tenerti al di sopra del greggio.

  • Giocosità

Gli sci giocosi dovrebbero essere facili da usare, avere una risposta rapida e adattarsi ai cambiamenti del terreno. In altre parole, dovrebbe essere semplicemente divertente da usare.

Ma cosa rende giocoso uno sci? In linea di massima dipende dalla flessibilità e dal peso dello sci. Gli sci per tutti i terreni più flessibili avranno un movimento più lento, che può spostarsi meglio da superfici piane a calanchi e salti d’aria. Il flex ammorbidisce gli atterraggi e rende più facile saltare e girare.

Gli sci doppia punta offrono il massimo divertimento per salti e acrobazie, un po’ come lo snowboard.

  • Prestazioni sui dossi

I dossi si sviluppano per via del continuo passaggio degli sciatori. Per le migliori prestazioni di urto, gli sci devono essere flessibili, stabili e reattivi.

Uno sci più più flessibile smorza efficacemente gli urti e le vibrazioni. Questo rende anche più stabili gli sci e riduce la possibilità di cadere.

  • Rigidità

Gli sci flessibili sono ideali per assorbire dossi e smorzare le vibrazioni. Tuttavia, sono molto più lenti in discesa e tendono a limitare i tuoi progressi.

Invece, gli sci da carving rigidi ti consentono di raggiungere velocità molto più elevate durante la discesa, ma a costo di una stabilità estremamente ridotta. Gli sci rigidi sono anche più difficili da girare e richiedono più potenza nelle gambe. Per questo motivo, la maggior parte dei modelli ha un flex medio che garantisce buone prestazioni in varie condizioni.

  • Sidecut

Lo sidecut dello sci si riferisce alla forma a clessidra del corpo dello sci. Uno sci è più largo in punta e in coda e più stretto in vita. Questo lo rende curvo verso l’interno. Un sidecut consente allo sci di girare in una curva, il che sarebbe quasi impossibile con un lato piatto.

La quantità di sidecut, in combinazione con la lunghezza dello sci, determina il raggio di sterzata. Ad esempio, uno sci più corto con una sciancratura più grande farà curve molto più strette di uno sci lungo con una sciancratura minore. Quando si parla di sci tuttofare, il raggio di sterzata è generalmente compreso tra 11 e 20 metri.

In termini pratici, se sei uno sciatore inesperto, dovresti andare con uno sci più corto con più sidecut, a un prezzo ragionevole. Ciò ti consentirà di effettuare curve più strette e offrirti un controllo migliore a una velocità inferiore. Se invece sei uno sciatore avanzato, uno sci più lungo con meno sidecut ti consente di fare curve molto più ampie in modo da poter mantenere la velocità.

  • Profilo

Un altro fattore molto importante nella scelta delle marche di sci è il profilo. Vedi il profilo di uno sci quando lo fissi a terra senza alcun carico e lo guardi di lato. Per le prestazioni più versatili, alcuni tipi di gli sci hanno un camber sotto il piede con punta e coda a bilanciere.

  • Camber

Quando è piatto sul terreno, uno sci con ampio raggio di curvatura avrà la sezione centrale sollevata da terra. Tuttavia, quando si indossa lo scarpone e si sale sullo sci, questa superficie sollevata entra in pieno contatto con la neve e crea una superficie molto ampia. Inoltre, quando si gira, il bordo ha un contatto molto più lungo con la neve.

  • Rocker

Il design del rocker ha la punta e la coda degli sci sollevati, il che rende la forma dello sci simile a una sedia a dondolo. Le estremità sollevate impediscono allo sci di tuffarsi nella neve, rendendolo eccellente per condizioni di neve profonda e polvere.

Il rovescio della medaglia è che la superficie piatta del sottopiede può rendere lo sci meno stabile in curva e non regge un bordo come un camber tradizionale. Per risolvere questi problemi, un mix di camber e rocker si sono dimostrati una scelta popolare.

  • Mix Camber e Rocker

Con un camber e un rocker in un unico design, gli sciatori possono godere di entrambi i vantaggi. Una struttura di questo tipo è adatta a qualsiasi abilità sciistica e funziona alla grande sia su pista che fuori pista. La combinazione offre un migliore controllo dei bordi (come un camber tradizionale), ma galleggia anche sulla polvere, come un rocker.

Sci All Mountain Fronte o Retro?

I migliori sci all mountain possono essere suddivisi in due categorie: anteriore e posteriore. Queste piccole modifiche nel design potrebbero aiutarli a ottenere prestazioni migliori sulle tue piste preferite. Gli sci anteriori sono modelli ottimizzati per le discese su pista battute, dove non si incontra polvere pesante.

Per la polvere pesante e i fuoripista, gli sci all-mountain posteriore sono la scelta migliore. Questi sci sono spesso più larghi e più flessibili, il che li aiuta a scivolare senza sforzo attraverso polvere pesante.

Sci All Mountain da donna?

Se sei una donna, c’è la possibilità che un modello in commercio standard unisex o maschile non sia l’ideale per te. Poiché un corpo femminile ha una diversa posizione e distribuzione del peso, la maggior parte dei marchi moderni propone, fra i suoi accessori, dei modelli con design specifici per le donne. Non stiamo parlando solo di differenze estetiche come i colori (un po’ come per gli occhiali), ma anche di un flex più morbido e una lunghezza più breve.

Gli sci da fuoripista per donne più recenti hanno riposizionato i punti di montaggio e pesano meno in modo che una donna possa bilanciare lo sci più facilmente. Inoltre, un flex morbido è più comodo da controllare e consente di adattarsi meglio alle curve di intaglio più impegnative.i .

Domande frequenti

🎿 1. Cosa sono gli sci larghi all-mountain?

Gli sci larghi all-mountain hanno un corpo o una vita più larghi, il che li rende più stabili, leggermente meno flessibili e meno reattivi. Mentre questi possono sembrare tratti negativi, sono perfetti per le giornate fuori pista e con gli sci da fondo.

La larghezza dello sci influisce sulla stabilità dello sciatore durante le curve e determina la velocità degli sci. Gli sci larghi all-mountain sono più lenti perché c’è una superficie maggiore a contatto con la neve. Per la polvere, questo significa che lo sci può galleggiare sopra la neve e tagliare più facilmente le curve.

🎿 2. Qual è la differenza tra sci da freeride e sci fuoripista?

Gli sci da freeride sono generalmente più larghi e hanno un raggio di sterzata maggiore rispetto agli sci fuoripista. Ciò significa che possono affrontare condizioni di neve dura e non si intagliano con la stessa facilità. Gli sci da freeride sono fatti per lo sci fuoristrada e potrebbero non avere prestazioni eccezionali sulle piste come uno sci all-mountain.

Gli sci fuoripista hanno una vita più stretta e un raggio di sterzata più breve rispetto agli sci da freeride. Possono affrontare condizioni di neve dura e intagliare neve preparata.

🎿 3. Quanto durano gli sci?

Le statistiche dicono che uno sciatore medio sostituirà i propri sci ogni 8 anni. Tuttavia, dare una risposta più semplice non è facile perché dipende da vari fattori: qualità dello sci, stile di sci, peso corporeo, attitudine a questo sport e cura per i propri sci.

Conclusioni

La scelta di un paio di sci non è semplice sia per i principianti che gli esperti. Nell’acquisto sono a considerare fattori come le dimensioni dello sci, i materiali con cui sono fatti, la struttura.

Abbiamo apprezzato in modo particolare la stabilità degli sci carving della Fischer. Sono leggero e dinamici, per garantire il massimo controllo.

Le statistiche dicono che uno sciatore medio sostituirà i propri sci ogni 8 anni. Tuttavia, dare una risposta più semplice non è facile perché dipende da vari fattori: qualità dello sci, stile di sci, peso corporeo, attitudine a questo sport e cura per i propri sci.

Carlotta Modica
Carlotta Modica

Carlotta è una ragazza che col tempo ha imparato a prendersi cura di sé e ad amarsi. Testarda, determinata e curiosa per natura, ha cominciato a praticare Cross-fit e si è appassionata velocemente a tutto ciò che riguarda lo sport e il benessere in generale. Così, un po’ per gioco e un po’ per caso, ha cominciato a scrivere alcuni articoli sul blog e a condividere l’esperienza tutta personale di una “ragazza da copertina” (rossa e di lana merinos)

Post sullo stesso tema
Torna su