Migliore Bicicletta da Trekking nel 2019

Guida All'acquisto & Classifica
migliore-bicicletta-da-trekking

Quando si parla di migliore bicicletta da trekking noi non stiamo più parlando di mountain bike, di bicicletta da montagna o di una bicicletta pieghevole con doppia sospensione. Serve l’ammortizzazione in montagna per una buona bici e di certo non solo una bici di marca tra i modelli che si trovano in commercio o nella vendita online. L’opinione più comune consiglia non la bici più economica sul mercato ma neppure quella dal prezzo più alto o il prezzo più basso ma il miglior rapporto qualità prezzo. In montagna gli sportivi esigenti richiedono determinate caratteristiche in una bici che vedremo tra i vari modelli proposti.

1. Moma Bikes, Bicicletta Mountainbike 24 BTT Shimano

Questa bici è un modello MTB con telaio in alluminio doppio disco e viene considerata una di quelle bici che può fare la differenza grazie ai freni che sono davvero di ottima qualità.

Va anche detto che, in alcune recensioni, si è parlato di una differente qualità dei pedali che porta la bici a non essere considerata di primissima scelta ma, a onor del vero, non possiamo essere sempre noi coloro che vanno contro a quello che è un sentire comune e che pone questa bici nella fascia delle scelte più giuste da fare grazie al suo prezzo che è decisamente basso e alla qualità che ci permette di portarla con noi in montagna senza grossi problemi.

Ovviamente va anche detto che ci sarà sempre qualcuno che troverà da ridire da il cambio Shimano e la qualità del telaio avvicinano questa bici alla scelta ideale per chi ha voglia di una mountain bike robusta con cui andare in giro in montagna. Tornando al discorso prezzo non è facile, di questi tempi e con questi materiali che sono comunque di buona fattura, avere un prezzo che si avvicini di parecchio a quelle che sono le nostre esigenze.

2. Mountain bike Cyrusher® modello FR100

Questo è un modello con cerchioni da 26, il seggiolino telescopico, da viaggio con il manubrio in alluminio che è in grado di dare grande leggerezza ma al tempo stesso rendere questa bici una delle più amate tra quelli che desiderano fare esperienze sia in strada che fuoristrada.

Questa è una bici da discesa in montagna ma tra le bici da trekking i consigli degli esperti non ci danno pareri tutti negativi su questo tipo di prodotto. Va detto anche che alcuni esperti consigliano questa bici in maniera molto forte, infatti non fanno altro che rendere merito alle caratteristiche di maneggevolezza che la bici dimostra di avere anche in alcuni sentieri non considerati particolarmente agevoli a quelle che sono le mountain bike più da città.

Chi vuole allenarsi su sentieri che non sono cittadini può pensare di comprare un modello del genere che però non è economico. Infatti molte recensioni tendono ad indicare anche il prezzo non basso uno dei difetti di questo modello che non è rifinito abbastanza, per alcuni, per costare così tanto. Alcuni sostengono, invece, che la bici faccia egregiamente il suo dovere anche quando non si pensava affatto potesse mantenere tutta questa manegevolezza.

3. Atala Mountain Bike 24" Storm MD 21V NeonYellowBlackMatt

Questo è uno di quei modelli che monta una ruota da 28 e che non è di certo considerato un modello da cross country come i due precedenti ma che, certamente, può essere interpretata come una di quelle bici che rendono molto felici i nostri figli grazie al fatto che sono delle bici più robuste con cui divertirsi anche in città.

Non possiamo non sostenere, infatti, che negli ultimi 30 anni, ci sia stato un boom dei modelli mtb anche per la città e che moltissime persone abbiano preferito comprare una bici dotata di cambio da usare anche su percorsi più o meno pianeggianti. Non è solo una scelta legata ai saliscendi che possono esserci anche sui percorsi urbani ma anche un po’ di stile. Questi modelli, infatti, hanno colori più aggressivi e sono più moderni di quelli di cui stavamo parlando in precedenza accennando alle due ruote da passeggio.

Di certo sono anche più pesanti e questo, specie per le donne, fa un po’ la differenza. Una bici più leggera è anche una bici più facile da trasportare e più facile da parcheggiare, una mtb è più difficile da spostare da una parte all’altra, è meno maneggevole, questo è più che evidente.

4. Bikesport PARALLAX 24

Anche in questo caso stiamo parlando di un modello non per adulti. Infatti non ha ruote da 29 ma da 24 che sono adatte per un bambino di 8-10 anni.

Non stiamo neppure parlando di una bici elettrica che è una novità che si è portata molto negli ultimi anni e che ha permesso, a molte persone, di abbandonare il proprio motorino e l’assicurazione per un modello che, in città, può fare certamente la differenza e che è in grado di aiutarci in salite più o meno ripide che non riusciamo a sostenere con la pedalata. La pedalata assistita, infatti, specie nelle persone anziane, è considerata un grande aiuto per chi considera la bici

non solo un mezzo per allenarsi ma un mezzo di trasporto. In questo caso abbiamo una bici parecchio lineare che è in grado di far divertire tanto i bambini.

Non è una bici leggera, è una bici robusta che fa il suo dovere, che è molto resistente, che ammortizza bene con la doppia sospensione e ha il telaio in acciaio, quindi non è leggera come quei modelli che hanno la canna in alluminio e quindi sono più facili da portare con sé.

5. Sava DECK300 Fibra di Carbonio Mountain Bike

Questa è una bici da professionisti, quindi cambiamo completamente genere e ci troviamo davanti a un telaio in carbonio con pedali super leggeri, un modello decisamente costoso che è in grado di rendere felici anche quei ragazzi che non approcciano alla bici solo come un hobby ma che hanno intenzioni serie e sono davvero degli appassionati, anzi degli sportivi che hanno voglia di mettersi in gioco con un modello che sia all’altezza di gare tra professionisti.

Di tutte le recensioni che abbiamo letto su questo tipo di prodotto va detto che stiamo parlando di un modello e di materiali che fanno la differenza con tutti quelli di cui abbiamo parlato in precedenza.

Ovviamente qualcuno si lamenta del fatto che comprare una bici del genere che già non costa poco pretende anche un assemblaggio professionale, da parte di un meccanico che fa questo per mestiere, e quindi altri soldi. Ma se si ha voglia e se si ha anche la possibilità di spendere così tanti soldi per una bici si ha anche la possibilità di andare da un professionista a farsi settare la bici come si vuole e per quelle che sono le proprie esigenze.

6. Dakota Allcarter Bicicletta Mountain Bike

Cambia, in questo caso, l’utenza che si può interessare a questa bicicletta e ci troviamo davanti a una bici dal costo decisamente inferiore a quello relativo al modello qui sopra e che viene considerata, certamente, una bici solida, perfetta per dei bambini o degli adulti che raggiungono il metro e 80.

Meglio cambiare modello per chi è più alto e ha bisogno, quindi, anche di una bici che ha delle ruote più alte e più ampie. Ovviamente stiamo parlando di una bici con caratteristiche tecniche più comuni, che è perfetta per essere usata sia in un parco che su di una collina, che è molto bella da pedalare in una strada sterrata ma anche su quelle provinciali un po’ romantiche che costeggiano il mare, se abbiamo la fortuna di vivere in una zona vicina al mare.

Non dobbiamo pensare, però, che sia una bici che non sia in grado di fare quello che è il suo dovere perché scadente, anzi è una bici decisamente parecchio robusta. Va detto che questo tipo di robustezza non la rende molto agevole per alcuni percorsi più professionali ma la rende perfetta per quei percorsi accidentati che tanto piacciono agli appassionati del fuori pista.

7. Bicicletta 29 Fausto Coppi

Quando ci troviamo davanti a una bici che è prodotta con il nome del più grande campione che il ciclismo italiano ricordi, l’uomo che ha fatto la storia di questo sport con Gino Bartali e pochi altri, allora non possiamo che essere felici di avere davanti uno splendido modello, fatto molto bene, con delle belle rifiniture, che ci può essere molto utile quando andiamo in giro per allenarci.

Sì perché questa può essere considerata una bici da allenamento di quelle robuste e al di là di alcuni settaggi da fare a freni e manubrio è una bici con cui si può lavorare bene.

Fausto Coppi, la sua vita sportiva e non, la sua morte improvvisa, i suoi record e la sua amicizia- scontro con Bartali, ne hanno fatto un personaggio da leggenda, uno dei primi in cui sport e vita privata, riempiono le cronache di una nazione intera. Avere una bici marcata Coppi è già sinonimo di qualità, stiamo parlando, infatti, di un modello su cui si pedala molto bene. Il cambio Shimano, poi, concede alla pedalata una leggerezza e una fluidità che non è facile da trovare in altri modelli con dei cambi che sono meno costosi e meno conosciuti.

Guida all'acquisto della bicicletta da trekking

Tipi di mountain bike

Tipi-di-mountain-bike

  • Biciclette da cross country
  • Trail Hardtail MTB
  • Biciclette a corta percorrenza
  • Biciclette per itinerari intermedi
  • Biciclette Enduro

Come acquistare una Mountain Bike

L’acquisto di una mountain bike è un’impresa costosa e può essere spaventosa se non si sa quello che si va a comprare.

acquistar-montagna-da-trekking

Vi spiegheremo i diversi tipi di mountain bike e per cosa sono state progettate. Una volta stabilita una categoria di bici, è necessario considerare le dimensioni delle ruote e dei pneumatici: 29 pollici, 27,5 pollici, tutti questi numeri hanno tutti punti di forza e di debolezza.

Per cosa ti serve?

E’ molto importante essere realistici sul tipo di terreno che si vuole percorrere. Determinare che tipo di percorsi si vogliano fare è importante.

Le bici da cross country sono una categoria di nicchia perché sono rigide e brutalmente efficienti ma sono troppo scomode per chi non è appassionato del genere. La gente preferisce altro ma se amate i percorsi molto scorrevoli potreste apprezzare l’assoluta efficienza di queste biciclette.

Se volete una guida giocosa o pedalare dove i sentieri hanno radici e rocce sul terreno, queste probabilmente non sono la scelta migliore. Una bici da trail, infatti, è altrettanto efficiente però con una pedalata meno difficile.

I Trail Hardtail sono un’ottima opzione se preferite uscire e pedalare forte piuttosto che attaccare, per allenamento e in maniera regolare, terreni ripidi o accidentati. Semplici, a bassa manutenzione e veloci nella pedalata, queste bici senza fronzoli non hanno la sospensione posteriore ma hanno una geometria aggressiva, più aggressiva delle bici da trail. Questi modelli sono relativamente versatili, ma richiedono una certa cautela nelle discese perché tendono ad essere un po’ difficili da guidare.

Poiché le bici da trail richiedono meno tecnologia, di solito sono meno costose delle biciclette a sospensione completa. Un prezzo più basso rende le hardtail un’opzione eccellente per ciclisti con budget limitato.

Le bici da trail a corta percorrenza sono eccellenti se si apprezza la varietà, l’arrampicata efficiente, e si vuole andare cauti nelle discese. Questo tipo di modello è pratico per chi cerca sicurezza e comfort senza sacrificare l’efficienza e sono un’ottima opzione per chi guida su terreni pianeggianti o vive in zone montuose ma non vuole spingere in maniera compulsiva nelle discese.

Le bici trail a media percorrenza sono un punto di forza della MTB perfetta per chi corre nelle discese ma valorizza comunque le capacità di arrampicata. Queste biciclette sono molto versatili e offrono prestazioni elevate in tutti i settori. Equilibrano perfettamente le capacità di arrampicata e di discesa e sono comode sulla stragrande maggioranza dei sentieri. visibile della tabella dei risultati dei test e delle valutazioni.

Le Enduro Bikes amano bombardare discese tecniche e salire con una potenza mostruosa. Sono le bici di coloro che amano i sentieri fuoristrada, sono più esperti e amano l’avventura.

Come scegliere le migliori mountain bike

migliori-mountain-bike

  • Stile di guida e terreno
  • Sospensioni e ammortizzatori
  • Dimensione ruota
  • Sistema frenante
  • Chi sta pedalando

Stile di guida e terreno

La prima considerazione riguarda come e dove si vuole andare in bicicletta. Siete alla ricerca di una bicicletta versatile in grado di gestire la maggior parte dei terreni o avete bisogno di qualcosa di specializzato per un sentiero o un’area specifica.

Molti ciclisti saranno felici con una bici da trail. Le bici da corsa possono offrire un’ampia gamma, da quelle con i telai rigidi senza sospensioni, a quelle con i profili rigidi fino a quelle che con design avanzati eccon sospensioni complete.

I motociclisti attenti al budget vorranno guardare le hardtail a prezzi accessibili, questo è chiaro.

Sospensioni e ammortizzatori

il fattore più importante per la maggior parte delle persone sarà scegliere la bici con la sospensione completa e quella con le sospensioni rigide che hanno solo sospensioni anteriori. Alcune bici hanno una caratteristica chiamata blocco delle sospensioni, che permette di disabilitare selettivamente le sospensioni durante la guida. Questo è utile per tutti coloro che vogliono guidare in collina o su salite impegnative, dove le sospensioni possono assorbire gran parte delle energie.

Dimensione ruota

Per decenni, questa non è stata una scelta, c’era un modello standard di ruota per bambini e uno per adulti. Adesso si può scegliere ed è molto più comodo.

Sistema frenante

I freni a disco sono lo standard per la mountain bike, ma c’è molta varietà in questa categoria. I freni a disco meccanici sono l’opzione più economica, ma che non funziona così bene come i più costosi freni idraulici o azionati a liquido, quindi è una scelta molto importante.

Chi sta pedalando

Quali sono le vostre esigenze? Che tipo di stile privilegiate? Queste sono domande molto importanti, che ognuno di noi dovrebbe farsi davvero prima di comprare una bici o un’altra.

Le opzioni per la costruzione di una bici

  • Telaio
  • Forcella e ammortizzatore posteriore
  • trasmissioni
  • Set ruote
  • Reggisella

Il telaio in alluminio o in carbonio è il vostro primo grande punto di decisione. La scelta di un telaio in alluminio offre notevoli risparmi sui costi. È leggermente più pesante, si flette più facilmente ed è un po’ più debole del carbonio. Se stai solo cercando di uscire in bicicletta per allenarti in maniera amatoriale, l’alluminio è fantastico. Considerate la fibra di carbonio se investire nella vostra bicicletta è una priorità, e pensate di averla per un periodo prolungato e per un allenamento vero, da atleta. La fibra di carbonio invecchia meglio dell’alluminio.

Una forcella di fascia alta e l’ammortizzatore posteriore saranno regolati sempre in base al peso, allo stile di guida e alle preferenze personali. La trasmissione, invece, bisogna capire se ha 1 o 2 ingranaggi. Due ingranaggi richiedono un deragliatore anteriore, il che significa che avrete i comandi su entrambi i lati del manubrio e ci piace di più. È più semplice, più facile da cambiare, lascia più spazio per il controllo del reggisella a contagocce, ed è più robusta.

Le ruote devono essere di qualità ma fai sempre attenzione a quanto sia largo il cerchione perché può rendere più o meno efficaci i pneumatici.

Differenze nelle bici da donna

Le biciclette specifiche per le donne sono dotate di barre e pedivelle per le selle da donna. Inoltre, di solito hanno anche ammortizzatori più leggeri rispetto ai modelli unisex.

bici-da-donna-da-trekking

La maggior parte delle mountain bike, però, sono considerate modelli unisex. Ciò che rende ogni bicicletta anche un modello da donna, questo che una donna la sta guidando o meno. Il problema di fornire modelli unisex è che queste biciclette sono predisposte per il ciclista medio.

Gli uomini, in media, pesano più delle donne e sono più alti delle donne, quindi non è giusto che ci sia un modello per tutti.

Diversi produttori di biciclette affrontano questo problema realizzando modelli specifici per le donne. Alcuni fanno un ulteriore passo avanti e si diramano in aziende specifiche per le donne.

Mettendo da parte, però, il lato modaiolo del design del telaio, troviamo che le misure e gli ammortizzatori sono gli elementi essenziali che distinguono una mountain bike da donna da un modello da uomo. In primo luogo, una bicicletta deve essere adattabile, quindi deve variare. In secondo luogo, la forcella e l’ammortizzatore devono rispondere ai piccoli impatti e utilizzare l’intera gamma a disposizione per gli impatti più grandi con i terreni accidentati.

In altre parole le donne hanno bisogno di biciclette di dimensioni più piccole con un’adeguata regolazione degli ammortizzatori. Sfortunatamente, c’è un numero limitato di biciclette disponibili che corrispondono a questa descrizione e questo dispiace molto perché le donne si stanno avvicinando molto, negli ultimi anni, alla bici e alla bici fuoristrada sull’onda di Paola Pezzo, olimpionica di mountain bike.

Torna su