Gli 8 Migliori Parka Proteggono dalla Pioggia e dal Freddo, con Stile

Guida all'acquisto & Classifica
miglior-parka

Nei mesi più freddi, il miglior parka rappresenta uno dei capi più apprezzati dall’intera umanità. La vera sfida, in questo genere di abbigliamento, è riuscire a combinare la massima protezione con uno stile ricercato, per affrontare il gelo in modo elegante. E se lo vuoi indossare per andare a fare un viaggio di fine settimana o una passeggiata sui sentieri di montagna, hai bisogno anche di una  buona dose di funzionalità.

Gli Migliori Parka

Qual è il miglior parka?

Scegliere il tipo che fa per te può rivelarsi un’impresa più ardua del previsto. Innanzitutto, devi considerare che imbottitura ti occorre, per evitare di congelare quando affronti il trekking invernale o, al contrario, morire di caldo mentre sei sull’autobus per recarti al lavoro. E il cappuccio, sei sicuro che non ti serva rimovibile, così da toglierlo quando il tempo è freddo ma soleggiato?

Se ti piace il contatto della pelle con la pelliccia, sceglila ovviamente ecologica: sarà ugualmente calda, elegante, ma anche rispettosa degli animali.

E anche se non è il tipo di giacca uomo o donna più economico, è un investimento destinato a durare molte stagioni. In caso contrario, non è un parka.

Qui di seguiti ti presentiamo i migliori parka:

1. Parka uomo con pelliccia Haines  – Il migliore per cappuccio removibile

2. Bolf Giubbotto Invernale – Il migliore per stile moderno

3. The North Face MC Murdo Parka – Il migliore per tasca interna per dispositivi multimediali

4. Woolrich Arctic Parka – Il migliore per zip a scomparsa

5. Parka uomo invernale lungo Vincenzo Boretti – Il migliore per numerose tasche

6. Parka donna invernale Navahoo Sweety – Il migliore per ampia disponibilità di colori

7. Giubbotto parka donna Desires Lew – Il migliore per rapporto qualità prezzo

8. Parka ragazza 12 anni Vogstyle – Il migliore per morbidezza e leggerezza

Che cos’è un parka?

parka

Pochi capi di abbigliamento hanno subito una trasformazione così profonda come il parka. Ma che cos’è esattamente un parka? Si tratta di un lungo cappotto con cappuccio progettato in origine per proteggere dalla pioggia e dal freddo. Le sue origini sono incerte. Di certo c’è che, nel 1947, è stato adottato dall’esercito degli Stati Uniti per far fronte ai rigidi climi coreani. Da allora ci sono stati alcuni aggiornamenti, in particolare la famosa coda di pesce che è stata adottata intorno agli anni ’60 .

Il suo fascino duraturo può essere attribuito alla sua funzione piuttosto che all’estetica. È stato favorito dai militari per la sua impermeabilità ed è stato introdotto come capo di moda esattamente lo stesso motivo. Chi non vuole rimanere asciutto, sia che tu stia combattendo nelle guerre o nel traffico cittadino?

Il parka nella moda?

Il parka ha faticato non poco ad entrare nel mondo della moda di lusso. Il suo status relativamente modesto h fatto sì che non rientrasse per lungo tempo fra i capi prediletti degli ultimi dieci anni circa. Ma ora, con l’ascesa dello streetwear, il ritorno della moda degli anni ’90 e delle silhouette oversize, questo fedele capo è saldamente tornato alla ribalta.

Rimane comunque uno stile di giubbotto parka che funziona solo per pochi marchi. Ad andare per la maggiore è quello leggero e ampio, da indossare sia sopra l’abbigliamento sportivo che sugli abiti sartoriali. Il marchio francese Ami ha debuttato con un parka caldissimo nero simile a un mantello. Il nuovo look di Riccardo Tisci per Burberry includeva un parka bianco tecnico a più bottoni con una cintura in vita.Oliver Spencer ha creato un modello verde oliva di ispirazione militare con ampie tasche con patta, mentre E. Tautz ha scelto il colore, optando per un parka lungo 3/4 gettato su pantaloni a gamba larga e una camicia con collo old style.

Come scegliere il parka migliore e il più caldo?

Acquistare un parka maschile o femminile artico di alta qualità può costare centinaia o addirittura migliaia di euro. Ma i consumatori cercano sempre di ottenere il prodotto migliore al miglior prezzo. E oggi questo è possibile grazie al costante aumento di modelli disponibili sul mercato, che offrono un’ampia possibilità di scelta anche a basso prezzo.

Tuttavia, più scelte possono portare ad essere più incerti sulle caratteristiche di cui si ha effettivamente bisogno. Proviamo a vedere cosa considerare per centrare l’acquisto giusto.

  • Materiale

Innanzitutto, osserva gli elementi descritti nella struttura. Un parka eskimo ad alte prestazioni contiene sempre tessuti come poliestere o cotone. Questi due tipi di materiale sono eccellenti in quanto lavorano per fornire isolamento e praticità sopra la media. Si consiglia anche di investire in giacche riscaldate ben fatte per calore e comfort extra perché sono leggere ed efficaci.

  • Dimensioni e lunghezza

Dai sempre un’occhiata accurata alle dimensioni e alla lunghezza del cappotto prima di acquistarlo. Le giacche parka non sono pensate solo per proteggerti dal freddo: influiscono anche sullo stile. Pertanto, dovresti essere in grado di portarli con eleganza per rendere la tua giornata ancora più luminosa.

  • Prezzo

Trovare il miglior parka per i mesi invernali con un budget accessibile non è un lavoro facile. Alcuni articoli potrebbero sembrare troppo cari per te. Ma se vivi in ​​un luogo freddo, vale la pena spendere un po’ di più. Nella vendita online puoi trovare facilmente un parka impermeabile, antivento e traspirante.

  • Calore

Mentre acquisti un parka invernale, non puoi mai scendere a compromessi sul calore. Cerca la qualità e il materiale della pelliccia utilizzata nella realizzazione del prodotto. La vera pelliccia può aiutarti a fornire tutto il calore di cui hai bisogno. Ma se vuoi rispettare gli animali, anche la pelliccia sintetica offre un elevato comfort nei climi rigidi.

  • Idrorepellente

Una giacca invernale dovrebbe essere resistente all’acqua per sua natura. Questa caratteristica ti permetterà di rimanere asciutto anche sotto la pioggia, tenendo lontano il freddo anche al Polo Nord.

I valori di temperatura sono precisi?

La prima domanda che devi porti quando stai per acquistare un parka è “Quanto sarà caldo?”. È quindi importante familiarizzarsi con le classificazioni della temperatura. Se un parka ha una temperatura nominale di -6°C, questo valore rappresenta una stima approssimativa piuttosto che una garanzia che ti terrà calo fino a quel limite di freddo.

In realtà, le classificazioni della temperatura intendono offrire dei punti di riferimento, perché una persona che indossa un parka può non sentirsi calda come qualcun altro che indossa lo stesso prodotto.

Fattori come il tipo di corporatura, la storia medica, la genealogia e il luogo in cui vivi influenzano il livello di caldo di cui puoi beneficiare in caso di freddo estremo.

La natura stessa della classificazione della temperatura è soggettiva. Se ti si mai trovato a discutere con i tuoi colleghi sul clima in ufficio, lo saprai bene.

Cosa determina il calore nel parka?

Quindi, se le classificazioni della temperatura vengono utilizzate come guida approssimativa del possibile calore, come si può capire meglio quanto può essere caldo un parka in piuma? Dovresti invece cercare marchi che evidenzino sia il potere di riempimento che il peso ridotto. Questi sono i due principali fattori che determinano le capacità complessive di isolamento e calore.

Quando dovrebbe costare effettivamente?

Il motivo per cui molte di queste giacche hanno un prezzo fuori portata per la maggior parte dei consumatori è dovuto a quello che viene definito il ricarico al dettaglio, cioè il margine applicato dai rivenditori. Spesso il prezzo al dettaglio è due volte e mezzo quello dell’ingrosso.

Se un marchio teme che l’aumento del prezzo al dettaglio dell’articolo possa influire negativamente sulle vendite, l’altra opzione che hanno è quella di ridurre i costi di produzione, diminuendo ad esempio la presenza di cerniere e utilizzando materiale più economici. Mentre la maggior parte di questi cambiamenti potrebbe non essere evidente al momento dell’acquisto, lo sarà quando viene indossata e testata alle temperature polari.

Le migliori qualità del parka perfetto?

L’opinione degli esperti concorda nel fatto che un parka non va giudicato solo dal punto di vista del caldo che è in grado di offrire. Una notevole importanza hanno anche aspetti come il comfort  e la qualità delle caratteristiche tecniche che vengono aggiunte durante la produzione per garantire prestazioni che superano le tue aspettative.

Particolari come polsini antivento, spacchi laterali e tessuti pregiati sono essenziali e aggiungono qualità funzionale a un cappotto. Qualsiasi parka che ha il bordo in pelliccia attorno al cappuccio è in grado di proteggerti anche dal vento e dalla neve.

Le cerniere di chiusura di fascia alta, come ad esempio YKK, sono più costose ma anche molto più resistenti delle opzioni standard.

Altri aspetti da considerare

Prima di concludere, diamo un’occhiata a qualche altro aspetto da tenere a mente in fase di valutazione del capo.

  • Comfort

Se indossi questa giacca ogni giorno per mesi e mesi, devi assicurarti che sia comoda. Dopotutto, i migliori parka dovrebbero farti sentire come se stessi fluttuando nel tuo piumino. Assicurati di portare maglioni voluminosi e molti strati quando lo provi in ​​modo da sapere se è della dimensione giusta. Se ti stringe le ascelle e ti senti troppo limitato, scegli una taglia in più.

  • Vestibilità

Quando stai cercando il parka, accertati che abbia una chiusura con una culisse regolabile in vita, una cintura o qualcosa del genere per darti un po’ più di forma, evitando di richiamare troppo da vicino l’omino Michelin.

  • Tipo

Il classico parka è quello di colore nero. Ma se stai cercando qualcosa che ti farà sembrare un po’ più chic, opta per un colore audace, in grado di offrirti quel tocco esclusività in più.

Conclusioni

L’acquisto del parka per resistere alla fredda stagione invernale richiede una conoscenza adeguata delle caratteristiche tecniche con cui viene realizzato. Devi concentrarti sul calore, sulle dimensioni e materiale in modo da ottenere un prodotto eccellente.

Per non rinunciare ai nostri dispositivi multimediali anche alle temperature più rigide, abbiamo trova nel parka The North Face  un valido alleato. Oltre ad essere decisamente caldo, ha una tasca interna con guida per cavi, per offrirti in ogni occasione la tua musica preferita.

Anna Fraschini
Anna Fraschini
Post sullo stesso tema
Torna su