Garmin Fenix 6 vs Suunto 9

Benvenuto nella mia recensione Garmin Fenix 6 vs Suunto 9.

Stai per investire una discreta somma in uno di questi due modelli ma non ti orienti nella giungla di caratteristiche e dati?

Tranquillo, ti aiuterò in pochi passi a ritrovare la bussola: un orologio intelligente merita un acquisto intelligente, non credi?

Confronto tra Garmin e Suunto

Fermati, non correre: non vorrai mica buttare soldi in un acquisto sbagliato?

Pensa a come salirebbe il valore dei tuoi battiti sul cardiofrequenzimetro dopo aver cercato inutilmente di visualizzare il barometro sul Suunto o di caricare mappe sul Garmin.

Non esiste lo smartwatch perfetto: quello migliore è quello adatto a te, alle tue esigenze, alle tue preferenze.

Fenix o Suunto, questo è il dilemma.

Dilemma che ti aiuterò a sciogliere aiutandoti come se fossi un navigatore per orientarti sul mercato fino a farti raggiungere il tuo obiettivo.

1. Struttura, aspetto e prime impressioni

Garmin-Fenix-6-vs-Suunto-9-confronto

La forma tonda, da orologio classico, ti sembrerà un po’ in controtendenza rispetto ad altri modelli sul mercato, ma a noi interessa la sostanza, e questi due modelli ne hanno tanta.

La prima differenza che balza agli occhi è la grandezza dello schermo: quello del Suunto 9 è decisamente più grande e di pù facile leggibilità (prova a leggere mentre corri!)

Invece le dimensioni più ridotte del Fenix 6 strizzano l’occhio alla domanda da parte del mondo femminile o, per essere più politically correct, di chi è munito di polsi minuti!

Altre caratteristiche del modello della casa finlandese?

  • Peso: 82 g
  • Display in vetro zaffiro
  • 3 tasti comodi e silenziosi

E come risponde il suo rivale americano?

  • Peso: 72 – 83 g
  • Display in Gorilla Glass 3 nella versione standard
  • Tasti rumorosi

Non fermarti all’apparenza.

Siamo soltanto all’inizio, la strada per la tua scelta è ancora lunga e non c’è smartwatch che possa aiutarti a percorrerla!

2. Comfort e vestibilità

Un grande orologio deve per forza essere un orologio grande?

Direi di no: un orologio grande è semplicemente un orologio scomodo da indossare e questo  è un punto a sfavore del Suunto 9.

L’ampio display è favoloso e ti consente di leggerne i dati con facilità, ma pensa al fastidio nell’indossarlo sotto una maglia con maniche lunghe.

Oppure potrebbe restare impigliato negli spallacci del tuo zaino proprio quando potresti aver bisogno delle mani libere anche solo per allontanare un insetto dal naso…

Il Fenix 6 vince quindi a mani basse sul piano del comfort: è molto più sottile e puoi scegliere la misura più adatta al tuo polso tra le 3 disponibili.

Inoltre il cinturino QuickFit lo rende più facilmente adattabile e aderente al polso rispetto a quello classico in gomma del Suunto 9.

Ti è venuto il fiatone per arrivare sin qui?

Se indossassi un Fenix 6 ti basterebbe uno sguardo al tuo polso per leggere la frequenza cardiaca.

E con il Suunto? No, dovresti controllarla solo al prossimo paragrafo dopo averlo posizionato fin quasi a metà braccio per avere una misurazione attendibile.

3. Schermo

Garmin Fenix 6 - GPS Smartwatch Multisport 47mm,...

Entrambi i modelli sono dotati di schermi LCD ottimizzati per ridurre l’impatto della la luce esterna sul display.

E il sole non è un grande amico dei cristalli liquidi: hai notato quanto sia complicato guardare il display del tuo telefono in una giornata particolarmente luminosa?

In questo caso è il Garmin Fenix 6 a vincere il confronto grazie al display decisamente più nitido anche senza retroilluminazione: insomma, ciò che conta è vederci chiaro, no?

Il Suunto 9 si dimostra più tech per il suo touch screen: se da un lato risulta familiare far scorrere il polpastrello per navigare tra menù e schermate, dall’altro però la risposta si dimostra lenta.

Inoltre, prova a usarlo in presenza di umidità o con le dita bagnate: davvero complicato.

Stai pensando a quale sia più adatto a te? Ecco qualche dato in più per il Fenix 6:

  • Display a colori
  • Schermo antiriflesso MIP transflettivo
  • Risoluzione 260 x 260 pixel

E per la par condicio il Suunto 9 presenta:

  • Display a colori
  • Retroilluminazione LED
  • Risoluzione 320 x 300

4. Durata della batteria

E ora è il turno della batteria, croce e delizia di chiunque usi un dispositivo ricaricabile!

Purtroppo o per fortuna, i due smartwatch in questo caso si equivalgono e quindi questo punto non sarà granché decisivo per la tua scelta.

Ma non scaricarti, continua a leggere!

Oltre a una durata veramente super, entrambi i modelli prevedono una gestione personalizzata della batteria.

È il Suunto 9 però che guadagna un punto distinguendosi per le 4 modalità diverse di personalizzazione e per i promemoria intelligenti per la ricarica.

Dai uno sguardo alla durata della batteria in diverse modalità per il Fenix 6:

  • Smartwatch: fino a 14 giorni
  • GPS: fino a 36 ore
  • Orologio con risparmio energetico: fino a 48 giorni

E le stesse considerazioni per il Suunto:

  • Smartwatch: fino a 14 giorni
  • Modalità personalizzate: da 25 a 170 ore
  • Notifiche mobili/monitoraggio 24/7: 7 giorni

5. Sensori e precisione

Inverto la rotta e ti dirò subito che in questo confronto chi esce vincitore è il modello della Garmin.

Se entrambi gli smartwatch si equivalgono relativamente al GPS, l’altimetro che risulta essere più preciso è sicuramente quello del Fenix 6.

Ma è quando si parla dei sensori per il monitoraggio della salute che il Fenix 6 vince a mani basse.

L’importante è la salute, così recita il detto…

Ad esempio, prendiamo il cardiofrequenzimetro o heart rate monitor che dir si voglia: se lo sport fa bene al cuore, misuriamoli questi battiti per non rischiare di sovraffaticarlo!

Con un Fenix 6 al polso per scoprire la tua frequenza cardiaca in qualsiasi momento ti basta guardare il display.

Diversamente, la lettura del Suunto 9 non è così precisa e il produttore consiglia di indossare il dispositivo diversi centimetri sopra il polso per una lettura più precisa.

Non deve essere il massimo della comodità: immagina ad esempio quando inizierai a sudare e lo smartwatch inevitabilmente scivolerà in basso, perdendo quasi del tutto questa sua funzione.

Infine, un’altra carta vincente del Fenix 6 è il pulsossimetro.

Se vuoi sapere quanto sangue sta affluendo ai tuoi muscoli oppure se stai programmando un’escursione ad alta quota, è solo questo modello che potrà fornirti il dato di cui hai bisogno.

6. Software

SUUNTO 9 Baro Orologio sportivo con GPS, Lunga...

Qua le differenze sono notevoli, sia per l’apparenza che per la sostanza.

Il Suunto 9 presenta un’interfaccia scarna, un menù poco intuitivo e una navigazione lenta, soprattutto se si usa il touch screen.

Inoltre se devi configurare un’attività, devi farlo prima di svolgerla e per di più sull’app del telefono: decisamente scomodo.

Il Fenix 6 ti permette invece di sbizzarrirti come vuoi: puoi configurare, personalizzare, arricchire con widget e dati il tuo smartwatch.

Il menù è più reattivo e divertente da usare.

Infine: quant’è comodo configurare le attività direttamente sullo smartwatch anche solo un minuto prima di svolgerle?

Il confronto sotto questo punto di vista sembra spietato… e non ti ho ancora parlato degli aggiornamenti!

Il Fenix 6 li riceve automaticamente e autonomamente mentre il Suunto 9 ha bisogno di essere collegato a un computer.

Un altro punto per il Fenix 6: lampante, no?

7. Smartwatch e monitoraggio delle attività

Pensa alla tua attività cardiaca monitorata 7 giorni su 7 oppure a quante calorie bruci camminando: il tuo smartwatch lavora per te, registra dati e te li mostra.

Dalla qualità e quantità del sonno (ehi, ricorda di indossarlo la notte, però!) al contapassi, Suunto e Fenix si equivalgono, ma il modello finlandese perde nuovamente il confronto con il Garmin.

La scarsa possibilità di configurazioni è decisamente un limite per il Suunto.

Dall’altro lato invece il Fenix abbonda nel raccogliere dati sulla tua persona e attività, dal livello di stress alla respirazione, dalle pulsazioni al body battery.

Prima di passare al punto successivo, dai uno sguardo alle attività più curiose del Suunto:

  • Orario alba/tramonto
  • Stato dello stress e del recupero
  • Obiettivi delle attività

E ora la stessa cosa per il Fenix:

  • Promemoria rilassamento
  • Tracciamento dello stress giornaliero
  • Età di fitness

8. Software per telefono e computer

Suunto dispone di ben 2 app per gli smartphone, la datata Movescount e la nuova Suunto app.

Se scegli la seconda, devi sapere che ha un design più snello ma è priva di alcune delle caratteristiche della precedente.

Chi lascia la strada vecchia per quella nuova…

Battute a parte, è una app che lascia a desiderare soprattutto per la connessione con lo smartwatch: inaffidabile.

Dovrai provarle un po’ tutte prima di riuscire a connetterti, dall’inserimento della modalità aereo a una o più chiusure forzate.

Se stai già pensando al Garmin come vincitore di questo confronto, hai ragione.

La Garmin Connect App non sarà il massimo esteticamente parlando, ma funziona e funziona bene.

Sincronizza le attività quasi immediatamente e si connette ad altre app, consentendoti di avere tutti i tuoi dati in un unico posto.

9. Esperienza d’uso

Confronto-tra-Garmin-e-Suunto

A questo punto vorrai conoscere la mia esperienza d’uso nei confronti di questi due modelli.

La riassumo in tre parole: attenzione all’utente.

Ti faccio un semplice esempio: stai facendo un viaggio intercontinentale e vuoi comunicare a qualcuno in tempo reale la tua posizione e l’orario.

Fenix 6 ti geolocalizza automaticamente non appena riesce ad agganciarsi al segnale. Comodo, no?

Con un Suunto al polso dovrai invece entrare nel menù, trovare il giusto fuso orario e aspettare all’esterno che il segnale GPS si manifesti.

Hai notato la differenza? Mentre Garmin ha pensato soprattutto ai bisogni dell’utente, Suunto li ha messi in secondo piano.

Un altro esempio?

Immaginati alla fine di un allenamento super faticoso.

Sei così stanco che vorresti staccare con il mondo, perfino con il tuo smartwatch.

È facile con il Garmin, basta spegnerlo!

Con il Suunto dovrai invece attendere fino a che la batteria si scarichi ben più di te.

Conclusioni: qual è il migliore?



Prima di proclamare il vincitore, ti riassumo brevemente i punti di forza dei due modelli.

Per il Suunto 9:

  • Durata della batteria
  • Design
  • Robustezza

E ora tocca al Garmin Fenix 6:

  • Display
  • Precisione dei sensori
  • Personalizzazione
  • Comfort
  • Software per pc/telefono
  • Monitoraggio delle attività

A questo punto basta un semplice colpo d’occhio per notare come il Garmin Fenix 6 sia di gran lunga il vincitore di questo confronto.

Se hai già avuto esperienza in materia di smartwatch o se hai delle domande, scrivici e faccelo sapere.

Post sullo stesso tema
Torna su