Lesioni Da Sci

10 Suggerimenti Per Prevenire Le Lesioni Da Sci

L’inverno offre un sacco di possibilità a chi desidera dare una bella scossa alla propria routine quotidiana.

Sciare sulle montagne innevate, rifugiarsi al calduccio della baita per trascorrere il concludersi della giornata nel totale relax magari accompagnando il tutto con una cioccolata calda davanti al camino… Stai già pensando di partire per la tua prossima vacanza sulla neve? Se così fosse, non farti rovinare il soggiorno e segui i nostri consigli!

10 Suggerimenti Per Prevenire Le Lesioni Da Sci

1. Assicurati di avere con te la giusta attrezzatura

Munirsi di tutto il necessario per andare sulla neve non significa solamente acquistare un paio di scii o una tavola da snowboard. Per partire, infatti, è necessario investire anche su altri articoli che possano salvaguardarti dalle cadute e dal freddo, per evitare rischi per la tua sicurezza e salute.

attrezzatura da sci

Senza dubbio, l’elmetto da sci è un dispositivo di prevenzione essenziale per proteggersi dalle lesioni più comuni di questi sport. Praticando sport sulla neve, non è raro incorrere in brutte cadute e le lesioni alla testa sono quelle più rischiose per la propria incolumità poiché possono essere invalidanti o addirittura mortali.

Dopo esserti assicurato di aver allacciato bene il tuo elmetto, non dimenticare di indossare anche tutto il necessario per proteggerti dal freddo tipico delle alture…Non vorrai mica rischiare di prendere una brutta influenza e di rovinare la tua vacanza, giusto?

Per coprirti al meglio troverai nei negozi diversi modelli di abbigliamento da neve, studiati e pensati per venire incontro a tutte le tue esigenze: esistono infatti pantaloni da sci, giacconi da sci e guanti da neve con dettagli funzionali e materiali in grado da ripararti dal freddo senza rinunciare per questo al confort.

Per completare il tuo outfit, ti consigliamo vivamente l’acquisto di un paio di occhiali da sci che possano proteggere i tuoi occhi sia dai raggi del sole, più potenti in montagna, sia dal vento che dalle particelle di ghiaccio.

2. Prendi qualche lezione prima di cominciare

I professionisti fanno sembrare la pratica sciistica un gioco da ragazzi.lezioni di sci Scendono i pendii ad alta velocità, evitano abilmente gli ostacoli arrivando sani e salvi fino al traguardo.

Ma sciare è veramente così semplice come sembrerebbe? Non dimenticare che gli atleti professionisti impiegano ore e ore della propria giornata ad allenarsi e, per arrivare ad essere così bravi, si esercitano per anni.

Non credere di poter raggiungere questi risultati indossando l’attrezzatura e partendo con incoscienza, ci sono tante cose che potrebbero andare storto: potresti, per esempio, schiantarti contro un albero, una grossa roccia o inciampare su di un ramo e farti davvero male.

Per evitare di diventare un pericolo per te e gli altri ti consigliamo di prenotare qualche lezione nella stazione sciistica dove hai deciso di trascorrere le tue vacanze di modo che grazie all’aiuto di un maestro imparerai come mantenere la postura, come scendere dai pendii e come evitare gli ostacoli che potresti trovare lungo il tuo percorso.

3. Allenati in palestra

Se ti stai chiedendo come mai gli atleti professionisti sembrano così inAllenati-in-palestra forma e muscolosi la risposta è una sola: si allenano in palestra quando non praticano né sci né snowboard. Avere un fisico tonico e resistente è un grande bonus se decidi di praticare qualsiasi tipo di sport sulla neve essenzialmente perché sarai più forte e flessibile nei movimenti.

E’ risaputo per di più che, allenarsi regolarmente, è un toccasana anche per la mente perché riesce a migliorare i riflessi e la capacità di reazione; due capacità utilissime per evitare gli ostacoli che potresti trovare improvvisamente lungo il tuo percorso.

L’allenamento costante, inoltre, riesce a ridurre drasticamente i tempi di recupero dopo una lesione:

é stato dimostrato a tal proposito che le persone allenate hanno tempi di recupero molto più brevi in seguito a una lesione.

In definitiva, se pensavi di scegliere la montagna come meta per trascorrere le tue vacanze perché così facendo potevi continuare a poltrire sul divano per coprire poi la pancetta con degli indumenti pesanti, mi spiace dirti che non hai più scuse!

4. Fa’ un po’ di stretching per preservare i tuoi legamenti

Fare stretching è una buona consuetudine prima di praticare qualsiasi donna stretchinggenere di esercizio fisico o sport. Lo stretching infatti aiuta a distendere i muscoli, a preparare i legamenti allo stress che subiranno durante l’attività fisica e riesce in questo modo a prevenire eventuali lesioni.

Se sei tra quelle persone abituate a frequentare regolarmente la palestra, sarai già a conoscenza di come riscaldare i tuoi muscoli, mentre se non pratichi alcuna attività fisica ti consigliamo di cominciare con degli esercizi per la parte superiore del corpo e continuare, in un secondo momento, con quelli per gli arti inferiori. Appena sarai ben riscaldato, sarai pronto a indossare i tuoi scii e potrai cominciare a divertirti scivolando sui pendii innevati.

5. Mantieni il giusto peso corporeo

Abbiamo già elencato come uno stile di vita attivo e un corpo tonico possano bilancia biancamigliorare le performance degli sport sulla neve, ma non abbiamo ancora parlato dell’importanza di mantenere il giusto peso corporeo. Sciando o facendo snowboard, infatti, sarai portato a compiere salti o discendere da piccoli rilievi innevati e ciò grava sui legamenti e rovina a lungo andare le tue giunture.

E’ indubbio quindi che riducendo il peso in eccesso, diminuirà drasticamente la forza di impatto sulle tue ginocchia e di conseguenza diminuirai le possibilità di gravi lesioni.

Prima di partire per la tua vacanza in montagna, ti consigliamo perciò di impostare un piano alimentare sano, adeguato ai tuoi obiettivi di peso ottimale. Se dovessi avere la necessità di perdere qualche chilo di troppo, imposta la tua dieta su un giusto apporto di proteine, bevi un grosso bicchiere d’acqua ogni ora e allenati almeno un’ora al giorno, in modo da perdere peso senza rischi per la salute.

6. Riposa a sufficienza

Sciare tutto il giorno è un’attività molto impegnativa e non c’è nulla Riposa-a-sufficienzadi peggio che essere affaticati quando si pratica sport. Si sa infatti,che i muscoli hanno bisogno del giusto riposo per non incorrere nel rischio di strappi o stiramenti che potrebbero limitare la tua mobilità.

Oltretutto, quando si è stanchi non si possiede la stessa prontezza di riflessi e, per ciò che è stato detto in precedenza riguardo ai riflessi, si è esposti a maggiori rischi .

7. Non cercare di strafare

Praticare uno sport responsabilmente significa conoscere i propri limiti e cercare di non superarli. I nostri consigli a riguardo sono numerosi: non allontanarti dalle piste; evita i percorsi ricchi di avvallamenti; controlla accuratamente la presenza di eventuali ostacoli sulla pista come per esempio rocce o cumuli di neve; presta attenzione alle comunicazioni ufficiali che riferiscono di ipotetici temporali in arrivo o di cali repentini delle temperature e, nel caso in cui dovessi decidere di sciare anche con condizioni meteo più avverse, attrezzati al meglio per il ghiaccio, la neve alta o quella poco compatta.

8. Non usare le cinghie dei bastoni da scii

Ti starai chiedendo… Ma che razza di consiglio è? Perché dovrebbero bastoni da sciimettere delle cinghie sui bastoni da sci se poi non vanno usate? Effettivamente me lo sono chiesta anche io e non sono riuscita a dare una risposta a questa domanda, ma ti posso dire perché non andrebbero utilizzate. Molti sciatori che impugnano i bastoni allacciando le cinghie, infatti, non riescono a liberarsene quando gli capita di cadere e finiscono a terra con la mano tesa il che provoca la lacerazione del legamento alla base del pollice.

Le possibilità che ciò accada sono notevolmente ridotte quando non si usano le cinghie perché, durante la caduta, il bastone potrà essere rilasciato, la mano potrà chiudersi in un pugno e evitare questo genere di contusione.

9. Sii preparato a ogni evenienza

E’ buona norma, quando si va a sciare, trovare un partner con cui discendere dai pendii e che possa soccorrerti in caso di difficoltà. Come ribadito più volte, infatti, sciare è pericoloso e avere un compagno d’avventura che si assicuri che non ti capiti nulla lungo il percorso è fondamentale per non rischiare inutilmente la propria incolumità.

I nostri consigli a riguardo sono principalmente quelli di imparare le basi del pronto soccorso, per gestire al meglio le situazioni di emergenza e di rivolgersi tempestivamente a un medico in caso di brutte cadute, stati di ipotermia o congelamento.

Ricordati inoltre di non sottovalutare alcuna caduta: chiama subito i soccorsi perché il freddo potrebbe aver anestetizzato la zona lesionata e potresti anche non sentire il dolore di una grave frattura fino a molto tempo dopo l’incidente.

10. Divertiti nel rispetto degli altri

In tutte le stazioni sciistiche si trova sempre una lista di stazioni sciisticheregole da seguire ed è utile tenerle bene a mente.

Alcuni esempi potrebbero essere: mantieni il pieno controllo degli sci in modo da poterti fermare e schivare gli altri; dai il diritto di precedenza alle persone in discesa; guarda in alto prima di immetterti in pista, non sostare mai in un punto cieco per gli altri sciatori….l’elenco potrebbe continuare ancora per molto!

Non sottovalutare mai queste regole di buona condotta e lasciati guidare dal buon senso per non costituire un pericolo né per te né per gli altri.

Spero che questo articolo vi sia stato utile, alla prossima!

 

Torna su