I 6 Migliori Guanti da Sci Per La Montagna

Guida All'acquisto & Classifica
migliori-guanti-da-sci

Niente può rovinare una magnifica giornata sulle piste come avere le dita fredde quindi è fondamentale l’acquisto di guanti in grado di mantenere calde le tue mani. Sebbene possa sembrare un acquisto semplice, ci sono molti tipi e stili diversi di guanti che renderanno ardua la tua decisione. Se hai già acquistato la tua giacca da sci, i tuoi occhiali da sci e adesso stai cercando i migliori guanti da sci per andare all’aperto, continua a leggere questo articolo e scopri quali sono quelli che abbiamo selezionato per te!

Quali sono i migliori guanti da sci?

Se hai già dato un’occhiata ai vari siti internet o in qualche negozio specializzato, probabilmente sarai preso da un po’ di confusione nell’acquisto. Dopo aver provato una grande selezione di guanti, abbiamo deciso di creare una lista di quelli che, secondo la nostra opinione, sono attualmente i migliori in vendita online. Per soddisfare le esigenze di ognuno, abbiamo incluso molte tipologie di guanti che differiscono per marca e stile, abbiamo cercato di trovare il giusto rapporto qualità-prezzo tenendo conto anche delle necessità dei più tecnologici che non riescono a rinunciare al controllo del telefono e cercano qualcosa che permetta l’uso dei touch-screen.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori guanti da sci:

1. Guanti riscaldati SAVIOR

  • Chi è alla ricerca di un paio di guanti riscaldati, non potrà lasciarsi sfuggire questo modello! I guanti sono progettati in modo innovativo perché riscaldano l’intera lunghezza di ogni dito, la parte superiore della mano e rendono possibile affrontare anche le condizioni atmosferiche più difficili.
  • Ciò che abbiamo apprezzato maggiormente di questo modello è il materiale di prima qualità che li rende particolarmente resistenti e confortevoli, ma che non aumenta significante il prezzo. Il prodotto è inoltre dotato di una membrana idrorepellente e traspirante, un morbido interno in velluto e dispongono di tre livelli di riscaldamento per venire incontro alle esigenze di tutti... Che cosa potreste desiderare di più?

2. Guanti da Sci Protettivi Glovii

  • Anche qui ci troviamo davanti a un modello riscaldato che funziona a batteria ma, in questo caso, il guanto è pensato maggiormente per uomini poiché le taglie disponibili sono la L e la XL.
  • I guanti riscaldati della Glovii sono una soluzione perfetta per godersi le giornate più fredde: tutti i prodotti di questo marchio dispongono di fibre di carbonio che vengono utilizzate come elemento riscaldante ed emettono onde infrarosse che incidono positivamente sulla circolazione del sangue.
  • Gli amanti della tecnologia saranno contenti di sapere che questo modello permette l’uso dei guanti con gli schermi touch-screen, mentre gli sportivi ameranno come è progettato il guanto perché garantisce massima comodità ed è una soluzione ideale per chiunque pratichi sport, specialmente in montagna.

3. Guanti da Sci Reusch

  • Questi guanti da sci hanno un design accattivante, sono innovativi e moderni, godono di un’ottima vestibilità e di una speciale membrana in Gore-tex che mantiene le mani asciutte anche in caso di pioggia senza per questo rinunciare alla traspirabilità. Il guanto ha una perfetta funzionalità antivento e, grazie alla tecnologia isolante TecFill, è piacevolmente caldo e perfetto per sfrecciare sulle piste o per praticare qualsiasi altro sport invernale.
  • Dopo averli usati durante tutta la stagione invernale possiamo senz’altro affermare che sono stati all’altezza delle nostre aspettative perché sono riusciti a mantenere le mani sempre asciutte e hanno dimostrato di possedere un ottimo rapporto qualità- prezzo…. Consigliati!

4. Guanti Level Evolution Gore-Tex

  • Come il modello precedente, anche questi guanti dispongono della tecnologia Gore-Tex che li rende perfettamente impermeabili e traspiranti. Il guanto in questione è molto essenziale, economico ma punta dritto alle prestazioni in termini di calore e funzionalità. Il nostro parere su questo modello è estremamente positivo e vogliamo consigliarlo a tutti coloro che sono alla ricerca di un prodotto senza tanti fronzoli ma in grado di mantenere le mani calde anche in caso di temperature rigide da montagna.
  • L’unica accortezza da avere prima dell’acquisto? Considerate che l’articolo si presenta un po’ più piccolo rispetto agli altri marchi quindi è meglio valutare bene la taglia da acquistare seguendo le indicazioni delle tabelle che troverete sul loro sito ufficiale.

5. Guanti da Sci Ultrasport

  • L’ultrasport è un guanto da sci in grado di soddisfare le esigenze di tutti: tessuti di alta qualità, design molto gradevole e ottime finiture. La caratteristica che più ci ha sorpreso è il rivestimento Thinsulate che si contraddistingue per la sua ottima protezione antifreddo, per lo spessore veramente ridotto, per la facoltà di offrire un’ampia libertà di movimento e, per ultimo ma non per questo meno importante, per la capacità di riscaldare le mani anche nel caso di pioggia o umidità.
  • Il guanto è inoltre estremamente traspirante, resistente e facile da pulire e, se doveste decidere di acquistare questo prodotto, siamo sicuri che resterete estremamente soddisfatti per l’ottimo rapporto qualità prezzo che lo rende unico sul mercato!
  • Per concludere il nostro elenco dei migliori guanti da sci, vogliamo presentarvene un paio molto economico che però riesce a mantenere bene il calore anche a temperature basse, ben sotto lo zero. Dopo averli provati sulle piste, possiamo affermare che il modello è caldo e robusto, adatto per le temperature di montagna e permette comunque di maneggiare bene gli oggetti perché non è troppo ingombrante. Il rivestimento isolante contribuisce a riparare da vento e da altre intemperie ma,
  • purtroppo, non ha le ottime capacità traspiranti di altri modelli più costosi ed è per questo che potrebbero causare un’eccessiva sudorazione dopo qualche ora di utilizzo. Se comunque siete alla ricerca di un modello di buona fattura, impermeabile, caldo e confortevole a un prezzo contenuto, questo è sicuramente il guanto che fa al caso vostro!

Guida All’acquisto del migliori guanti da Sci

L’antico dibattito: guanti o muffole?

Considerazioni importanti quando si scelgono i guanti o le muffole sono il tipo di attività che si vuole praticare, nonché per quanto tempo e con quali temperature. Sicuramente le muffole saranno in grado di mantenerti più al caldo ma se la tua attività implica dei lavori di precisione come ad esempio allacciare e slacciare gli scarponi da neve, tieni presente che dovrai rimuovere costantemente le muffole quindi valuta bene la tua scelta… non è il massimo dover rinunciare alla copertura delle mani mentre stai svolgendo un’attività in montagna!

Materiali dei guanti: pelle vs meteriale sintetico

I guanti da sci sono fabbricati generalmente con due tipi di materiale: sintetico e pelle. Molti guanti utilizzano entrambi i materiali, giocando sui rispettivi punti di forza, ma abbiamo voluto approfondirli entrambi per aiutarti a capire quali sono le peculiarità di ognuno: Pelle vs sintetico?

Pelle

Un paio di guanti da sci in pelle è resistente, estremamente confortevole, a volte più economico e flessibile di uno sintetico e ha un aspetto molto più naturale. Il più grande svantaggio è però la protezione dall’umidità: la pelle, solo se appositamente trattata, è mediamente resistente all’acqua e umidità ma in condizioni particolarmente avverse si bagnerà comunque.

Sintetico (nylon e poliestere)

Per quanto la pelle abbia da poco conosciuto una discreta diffusione, la maggior parte dei guanti da sci utilizza ancora un materiale sintetico. Nella fascia media, troverai guanti di nylon resistenti ma flessibili che respingono neve, vento e freddo, mentre nella fascia a basso prezzo troverai rivestimenti in poliestere meno flessibile che non reggono bene l’umidità e sono solitamente più voluminoso.

Come avrai avuto modo di capire, la pelle ha i suoi vantaggi, ma i guanti sintetici offrono i più alti livelli di impermeabilità ed è per questo che spesso, per ottenere il meglio da entrambi i materiali, molti produttori aggiungono pelle o pelle sintetica sul palmo e le dita per migliorare la presa.

Calore

Calore

Se vivi in una zona con temperature gelide o semplicemente soffri molto il freddo tanto da portare sempre con te uno scaldamani, probabilmente sei alla ricerca di un modello in grado di conferirti calore extra che vada bene anche per mani molto fredde. La maggior parte dei guanti da sci sul mercato, non sono abbastanza caldi per andare bene sulla seggiovia quando la temperatura scende molto mentre, viceversa, se si pratica sport o si scia in zone meno rigide è possibile risparmiare denaro con un guanto meno isolato.

In commercio ci sono una vasta gamma di guanti ed è difficile stabilire con esattezza quanto caldo sentirai con un guanto senza averlo provato prima, ma se sei alla ricerca di un paio in grado di ripararti in maniera eccellente, ti consigliamo l’acquisto delle muffole perché riscaldano meglio tenendo le dita a contatto tra loro (N.b.: alcuni sciatori potrebbero perdere il pieno controllo dei loro bastoncini da sci, ma potrebbe valerne la pena)

Impermeabilità

Impermeabilità

Oltre al calore, l’impermeabilità è il secondo fattore che può rendere fantastica o rovinare la vostra giornata sulla pista ed è per questo che un buon guanto deve impedire alla neve di entrare, ma deve lasciare traspirare le tue mani, in modo che il sudore esca all’esterno.

Il tessuto Gore-Tex offre la migliore combinazione di impermeabilità e traspirabilità sul mercato ma, la maggior parte dei guanti più economici, utilizzano spesso altre membrane con gradi di efficienza diversi (BDry, C-Zone, Dryride, MemBrain, ecc.)

Tieni presente che se scegli un guanto da sci più economico, puoi aspettarti un’impermeabilizzazione decente, ma probabilmente noterai la differenza nella traspirabilità : quando la tua mano suderà, l’umidità resterà intrappolata e non avrà modo di uscire dal guanto quindi i modelli più economici possono andare bene per coloro che sciano occasionalmente, mentre gli sciatori più incalliti vorranno sicuramente un guanto più tecnico per stare comodi durante tutta la giornata.

Prendersi cura dei guanti in pelle

Come abbiamo già menzionato in precedenza, la pelle è un ottimo materiale naturale perché elastico e offre un estremo confort, ma richiede anche una manutenzione occasionale per evitare che l’umidità possa rovinarlo. La maggior parte dei guanti in pelle viene pretrattato, quindi non è qualcosa che dovrai fare subito, ma se inizi a notare che il materiale comincia a essere meno impermeabile, la pelle avrà probabilmente bisogno di un po ‘di lavoro.

Una soluzione è quella di usare un prodotto chiamato Sno-Seal a base di cera d’api, che richiede un piccolo sforzo (dovrai mettere il guanto in forno e ciò oscurerà la pelle), ma è un metodo collaudato che respinge efficacemente l’umidità. Altri trattamenti più semplici da eseguire e che offrono comunque una buona protezione sono: la cera impermeabilizzante Nikwax e il balsamo in pelle di Hestra.

Se invece i tuoi guanti sono realizzati con una combinazione di pelle e nylon, consigliamo Nikwax’s Glove Proof, che aggiunge un rivestimento resistente all’acqua ai materiali esterni.

Destrezza

In generale, il calore e la destrezza vanno di pari passo: un guanto molto imbottito è solitamente più ingombrante e più difficile da utilizzare per le diverse attività come togliere lo scarpone da sci o per usare il telefono. I guanti che garantiscono sia calore che destrezza sono piuttosto rari e hanno quasi sempre un prezzo piuttosto elevato.

Le esigenze individuali possono variare, ma la destrezza non è così essenziale per la maggior parte degli sciatori che praticano lo sport occasionalmente: un guanto o una muffola molto spessa è comunque adatta per impugnare un bastoncino da sci o per l’uso in discesa, ma il nostro consiglio è quello di cercare un buon compromesso tra libertà di movimento e calore magari acquistando un paio di guanti tattici.

Lunghezza del polsino

Lunghezza-del-polsino

Stile ‘guanto da sfida’

In generale ogni sciatore preferisce dei polsini diversi, ma ci sono alcuni dati oggettivi che possono aiutare a rendere più semplice la tua decisione. Guanti più lunghi che si estendono ben oltre il polso e coprono il polsino della giacca da sci sono generalmente più caldi perché offrono una maggiore schermatura e sigillano molto efficacemente dal freddo. I guanti più corti che coprono a mala pena i polsini del tuo piumino, lasciano che l’umidità dal polso, ma sono più semplici da indossare e rimuovere.

Stile Undercuff (Sotto il polsino)

I guanti più corti che possono essere inseriti dentro le maniche della tua giacca da sci richiedono più lavoro dell’altra tipologia e non offrono altrettanto calore: per esempio se le tue maniche si sollevano quando ti allunghi in avanti, potresti esporre un po ‘di pelle al contatto con l’aria e sentire freddo. D’altra parte però, offrono più agilità, meno ingombro che potrebbe ostacolare il movimento del polso e sono migliori per permettere al corpo di traspirare.

E’ meglio indossare i guanti con fodere rimovibili?

Per qualunque fascia di prezzo, ci sono guanti realizzati con o senza fodera removibile.

In generale, i guanti con rivestimenti rimovibili saranno leggermente più caldi, ma sono un po’ più ingombranti e meno pratici. La nostra esperienza ci porta a dare ragione a chi consiglia un guanto del genere perché ti permetterà di adattarlo alle diverse temperature: puoi infatti decidere di indossare solamente la parte esterna in una calda giornata primaverile, usare il doppio-strato per il resto della stagione o decidere l’imbottitura più adatta alle tue necessità.

Funzionalità aggiuntive per guanti da sci

Compatibilità con il touch-screen

Compatibilità-con-il-touch-screen

il 2019, quindi non vorresti dei guanti da sci che ti permettano di usare il touch-screen? Oggigiorno sono molti i produttori che creano guanti di questo tipo per permetterti di scattare foto o video senza toglierti i guanti ma, nella maggior parte dei casi, troverai questa funzionalità sui guanti più sottili dove è più facile da incorporare e che sono più precisi durante la digitazione.

Nel complesso, riteniamo che questa sia una buona funzione aggiuntiva se il guanto che ti piace ce l’ha incorporato, ma non crediamo che dovresti cambiare il tuo acquisto nel caso in cui dovesse non possedere questa caratteristica.

Cordoncini da polso

Alcuni guanti hanno spesso un cordoncino da polso per stringere l’apertura e
fare in modo che la neve non entri: tirando il laccio è infatti possibile impedire efficacemente
all’umidità di entrare nel guanto in tutte le condizioni meteo, anche quelle più avverse.

Laccetti da polso

I laccetti da polso sono abbastanza comuni tra i modelli da resort per evitare di perdere i guanti. Il loro utilizzo è molto semplice: dovrai semplicemente far entrare le mani attraverso i polsini regolabili e una cinghia terrà il tuo paio di guanti al sicuro. Grazie ai laccetti da polso, non rischierai di perdere i tuoi guanti durante una caduta e, se deciderai di toglierli mentre sarai sulla seggiovia, non rischierai che cadano sotto. Non è certamente una caratteristica indispensabile, ma la maggior parte degli sciatori li trovano abbastanza utili sulle piste.

Salviette per il naso

Non è facile prendere un fazzoletto di carta quando indossi i guanti quindi molti modelli sono dotati di una morbida striscia di tessuto sul pollice o sul dito indice per aiutare a soffiarti il naso che cola. Le salviette per il naso hanno un tessuto morbido e aiutano a evitare l’irritazione che si potrebbe ottenere dal fare la stessa cosa con il normale tessuto dei guanti.

Suggerimenti per indossare al meglio i guanti da sci

Quando indossi un guanto o una muffola, le dita dovrebbero appena toccare l’estremità e il guanto dovrebbe conformarsi perfettamente alle dita e alla mano, senza essere troppo stretto da risultare scomodo se indossato tutto il giorno.

Per capire se si adattano correttamente, potrai vedere se sei grado di allacciare gli scarponi da sci senza rimuoverli e se potrai afferrare fermamente le mappe dei sentieri o il tuo telefono.

I tipi di materiali di cui sono fatti i guanti avranno un’importanza fondamentale sulla vestibilità e sul loro comfort: se acquisti guanti realizzati in pelle potrebbero cedere dopo che li userai per un po’ quindi ti consigliamo di optare per un modello più stretto e ti raccomandiamo sempre di seguire i consigli del produttore per la cura.

Alcuni guanti sono dotati di dita pre-curvate o articolate e sono particolarmente utili per gli sciatori che devono impugnare i bastoncini tutto il giorno.

Imbottitura

Alcuni imbottiture sono progettate per mantenere le mani calde in condizioni climatiche estreme, mentre altre sono più adatte per condizioni miti.

Piumino

Questa imbottitura è composta in piuma d’oca che intrappola naturalmente il calore e mantiene ben caldi ma, quando si sceglie questa tipologia, è necessario assicurarsi che abbia una copertura impermeabile: infatti se la piuma d’oca si dovesse bagnare, perderebbe la capacità di trattenere il calore.

Sintetica

L’imbottitura sintetica è in genere più costosa, ma anche più versatile rispetto alla piuma d’oca: anche se i materiali sintetici potrebbero non essere caldi come il piumino, sono impermeabili, più resistenti alle intemperie, sono disponibili sul mercato con spessori diversi e perciò acquistabili in base al livello di comfort desiderato.

Perché la maggior parte dei guanti è di colore nero?

Un tempo tutti i guanti da uomo erano neri mentre quelli da donna erano neri o bianchi. Oggigiorno però la maggior parte dei guanti e delle muffole sono di questo colore perché il nero è un colore che non si macchia facilmente e perchè si può adattare abbastanza bene a tutti i colori degli abiti da sci.

Tenere al caldo le mani dei bambini

Come per gli adulti, è sempre bene tenere al caldo le mani dei bambini anche se, in questo caso, è consigliabile optare per un paio di muffole piuttosto che per dei guanti da sci.

I modelli corredati da laccetti da polso sono molto utili per i bambini perché riducono la probabilità di perdere il guanto sulle piste o all’asilo, anche se è sempre meglio portare con sé un paio di riserva nel caso in cui il primo si bagnasse troppo mentre costruiscono pupazzi di neve, vanno sullo slittino e, naturalmente, praticano lo sci.

Vale la pena pagare un extra per i guanti riscaldati?

La risposta è sì, se si è tra quelle persone che patiscono veramente il freddo o per chi ha patologie particolari come quella di Reynaulds che influisce sulla circolazione del sangue alle estremità del corpo.

Il costo e i modelli variano per durata delle batterie e, se le temperature sono veramente molto basse, dovresti comunque prendere in considerazione di portare un paio di guanti da trekking nello zaino nel caso in cui le batterie si scarichino completamente durante la giornata.

Domande più frequenti FAQ

C’è differenza tra guanti da sci e guanti da snowboard?

Cè-differenza-tra-guanti-da-sci-e-guanti-da-snowboard

Mentre sei alla ricerca dei tuoi guanti da sci, potresti imbatterti in forum che paragonano i guanti da sci contro quelli da snowboard, ma la verità è che non ci sono molte differenze tra i due.

Una delle poche differenze che c’è tra le due versioni è che nei guanti da snowboard ci potrebbero essere delle protezioni che diminuiscono la flessibilità del polso rendendo più difficile la discesa sugli sci.

Perché non posso usare dei comuni guanti anche per sciare?

Le risposta è piuttosto semplice: i guanti che usi tutti i giorni non hanno molte delle caratteristiche di cui abbiamo parlato in questa guida. E’ vero che possono tenere le mani calde per un po’, ma spesso non sono impermeabili e non sono pensate il freddo che troverai sulle piste.

I guanti in pelle funzionano davvero per lo sci o sono solo alla moda?

Quando pensi a dei guanti da sci caldi e resistenti, la pelle non è probabilmente il primo materiale che ti verrà in mente ma, se vengono cuciti e progettati correttamente, un buon paio di guanti in pelle può effettivamente offrire calore, flessibilità e aderenza.

Perché nelle escursioni dovrei usare un guanto a tre dita?

Molte persone, in particolare quelle che solcano le piste con le ciaspole o praticano sci di fondo, ti diranno che i guanti da sci con 3 dita sono l’ opzione migliore per il fuoripista perché, non solo sono caldi e resistenti, ma consentono al dito indice di muoversi facilmente, ti permettono di chiudere le zip e di maneggiare senza difficoltà gli occhiali da sci o altre attrezzature.

I guanti a doppio strato valgono il prezzo più alto?

Quando inizi a esaminare i diversi modelli, potresti imbatterti in guanti a doppio strato che hanno sia un’imbottitura interna che un rivestimento esterno e sono perciò molto più caldi di qualsiasi guanto monostrato che troverai in commercio e si asciugano più facilmente in caso dovessero bagnarsi. Detto ciò, crediamo che la risposta a questa domanda spetti a te: credi che i vantaggi in grado di offrirti siano più grandi del costo maggiore?

E con questo è tutto, speriamo di essere riusciti a rispondere alla maggior parte delle domande che vi frullano in testa… alla prossima amici!

Torna su