Lista-di-7-attrezzature-per-alpinismo

Lista Attrezzature Per Alpinismo

Scegliere quelle che sono le attrezzature giuste per fare alpinismo non è di certo facile, anzi. Specie se non lo si è mai fatto prima e ci si trova a farlo per la prima volta.

Come con tutte le forme di alpinismo, bisogna sempre capire dove si viaggia e come si viaggia per trovare gli attrezzi giusti per muoversi bene, quindi equipaggiarsi bene.

Cosa comprare per fare alpinismo

Devi fare un weekend nella montagna vicino casa o devi fare due mesi nell’Himalaya nepalese? Ecco che le cose si complicano e soprattutto diventano molto più impegnative se il viaggio è più avventuroso.

Quindi capiamo quali sono le attrezzature che più sarà facile portare in giro con noi in montagna, che sia roba prestata o comprata basta che sia calda, impermeabile e adatta a quello che ti serve.

Attrezzature Per Alpinismo

Quando ci troviamo nelle condizioni di dover andare a sciare o fare alpinismo bisogna portarsi dietro un bel po’ di cose e ognuna di queste è davvero molto importante.

Dobbiamo iniziare dai nostri piedi, e ne parlerò meglio dopo, con delle belle scarpe da trekking che siano in grado di tenere al caldo e protette le nostre estremità, così come delle buone calze a compressione che possano essere perfette per mantenere gambe e piedi asciutti e comodi.

Poi un kit di pronto soccorso che può servire dalla più stupida delle sbucciature a qualche slogatura dovuta al terreno sconnesso, poi uno zaino con telaio esterno che sia ancora più robusto da portare con sé e che non si rompa così facilmente.

Ovviamente se pensiamo di passare qualche giorno fuori e non abbiamo voglia di allontanarci dalle nostre amate montagne sarà bene portare con sé una tenda gonfiabile che sia in grado di accoglierci durante la notte con un bel sacco a pelo in cui dormire.

Avremo bisogno anche di una torcia tattica che ci possa far trovare sempre la strada e una miccia per fare in modo che si possa accendere il fuoco dovunque ci si trovi.

torcia tattica

Attenti sempre a comprare le migliori scarpe da arrampicata se siamo appassionati di roccia, accompagnando il tutto a corde per l’arrampicata robuste che sono fondamentali.

E per mangiare cosa possiamo portarci per non appesantire i nostri zaini?

Allora, se non siamo degli appassionati gourmet la cosa migliore da portarsi dietro è il cibo da campeggio disidratato e anche le barrette energetiche che, appunto, danno energia in pochissimi grammi di barretta, poi è sempre meglio portare con sè anche una bottiglia d’acqua filtrata, quindi già pulita e pronta per bene.

Molto bene sarà anche portare con sé una radio di emergenza, una ricetrasmittente per le comunicazioni in gruppo, un geolocalizzatore per essere sempre rintracciabili.

E per i vestiti? Vanno benissimo dei pantaloni da sci con sopra delle giacche da sci o per chi ama l’arrampicata dei pantaloni da trekking con lo zaino in spalla scegliendo bene uno zaino leggero.

Abbigliamento a strati

Chi ama l’alpinismo sa benissimo che ci si deve vestire seguendo un modello preciso, cioè quello degli strati. Infatti abbiamo a che fare con una serie di strati, più sottili o più termici fino alla giacca finale che può essere un parka o una giacca termica impermeabile più pesante ancora, dipende da quale stagione decidiamo di partire.

Ma dobbiamo anche sapere che durante le ore del giorno la temperatura in montagna è diversa e, quindi, dobbiamo essere in grado di aggiungere o togliere qualche strato per non sudare troppo o per non sembrare di essere troppo appesantiti o troppo leggeri, cosa che non ci piace affatto.

Abbigliamento-a-strati

Gli strati di base

Gli strati di base sono molto importanti per fare dello sport sereni. Lo strato deve essere o di lana merino o di poliestere, mai usare il cotone. Il cotone non traspira e lascia il sudore all’interno, quindi ci lascia bagnati tutto il tempo.

Lana e poliestere si asciugano molto più velocemente del cotone e la lana è anche antibatterica, quindi non ha un cattivo odore come una maglietta di cotone normale.

Non costano pochissimo ma durano molto di più e mantengono molto di più il calore, quindi sono molto comodi da portarsi dietro.

Felpa di pile

Se facciamo alpinismo nella stagione estiva non abbiamo di certo bisogno di un parka o di un piumino ma di una bella felpa in materiale sintetico che sia isolante, che sia termica ma che resti leggera.

Felpa di pile

Ovviamente nel momento in cui decidiamo di avere a che fare con uno sport all’esterno dobbiamo sempre pensare agli elementi e alla forza della natura e quindi dobbiamo prepararci a tutto.

Prepararsi a tutto significa avere gli indumenti giusti per ogni stagione e anche per i cambiamenti climatici che possono esserci in una sola giornata.

Piumino sintetico leggero

Piumino sintetico leggero

Se non fa più caldo ma non fa ancora freddissimo possiamo scegliere un piumino, sempre in materiale sintetico e termico, leggero che sia in grado di lavorare al meglio senza appesantirci troppo che è quello che cerchiamo sempre e comunque, soprattutto in uno sport impegnativo come questo.

Giacca a guscio per arrampicata

Se il nostro allenamento sportivo accoglie anche dei momenti in cui ci arrampichiamo sulle rocce non possiamo avere indosso nessun elemento ingombrante quindi è bene comprare una giacca in goretex molto leggera con un guscio rinforzato fuori così che possa essere molto resistente ma al tempo stesso molto leggera.

Ovviamente fare sport è già impegnativo, fare arrampicata è ancora più impegnativo e quindi dobbiamo prepararci al meglio.

Parka da alta montagna

Se invece il tuo obiettivo è quello di fare alpinismo estremo, sopra i 3000 metri, allora è bene comprare un parka imbottito con cappuccio, completamente impermeabile, quindi in grado di isolare completamente la parte superiore del corpo, cosa che ci renderà in grado di sopportare le bassissime temperatura a una altitudine così estrema.

Ci sono molte possibilità, on line o meno, di comprare il parka giusto per fare alpinismo ad alti livelli, anche su montagne parecchio alte.

Pantaloni da alpinismo

Quando si ha a che fare con la parte inferiore del corpo è bene fare Pantaloni da alpinismogli stessi ragionamenti che abbiamo fatto per la parte superiore del corpo.

Quindi prima di tutto ci vuole uno strato di base, di solito sintetico e termico, poi è bene usare sopra un pantalone resistente, a guscio morbido ma più resistente di un pantalone normale.

Questo tipo di pantaloni sono perfetti per l’arrampicata e l’alpinismo poiché sono realizzati in materiale elastico che consente facilità di movimento, ma sono anche traspiranti e leggermente isolati.

I pantaloni a guscio duro, invece, vanno sopra quelli a guscio morbido. Questo tipo di pantaloni sono la tua massima protezione dalle intemperie perché sono resistenti, impermeabili e antivento.

È una buona idea scegliere pantaloni a guscio rigido con un bel po’ di cerniere, così sarà più facile mettere gli oggetti che ci servono a portata di mano.

Scarponi da alpinismo

La scelta di un paio di scarponi da alpinismo dipende da quale terreno dovrai affrontare. È una decisione importante, forse la decisione più importante che dovrai fare.

Prima di tutto cosa devi scalare? Roccia? Ghiaccio? Neve?

Farai salite direttamente verticali o lunghe camminate per arrivare a una salita?

Scarponi da alpinismo

Sarà una gita di un giorno o una settimana? Quanto freddo farà?

Esistono tre tipi principali di scarponi da alpinismo: scarponi interi, scarponi doppi e scarponi super gaiter.

Gli scarponi interi sono fatti da un solo stivale, non c’è nessun rivestimento interno o esterno ma un unico stivale. Sono leggeri e sono perfetti per arrampicarsi sul ghiaccio o sulla roccia dura.

Poi ci sono gli scarponi doppi, questi hanno uno strato interno e uno strato esterno separati. Sono più pesanti e si usano con un clima più rigido essendo più caldi.

I super gaiter sono un ibrido tra i due scarponi precedenti. Hanno due strati ma non si possono estrarre, quindi sono super caldi e super resistenti. Sono più leggeri dello scarpone doppio ma sono più caldi dello scarpone intero singolo.

Guanti da alpinismo

I guanti da alpinismo dovranno essere scelti, anche in questo caso, a seconda delle condizioni che si dovranno affrontare.

Stai scalando la montagna dietro casa in estate o fai trekking sull’Everest?

Chiaro è che i tuoi guanti dovranno essere caldi ed impermeabili.

Inutile dire, però, che se le mani sono asciutte, è più probabile che rimangano calde.

Guanti da alpinismo

Hai bisogno di tener conto, anche, di quanta manualità ti serva nonostante i guanti. Più tecnica è la scalata, maggiore è la destrezza necessaria con i guanti (cioè guanti sottili e aderenti).

Se non hai bisogno di sganciare moschettoni e annodare le corde della tua spedizione, allora praticamente qualsiasi guanto impermeabile caldo farà al caso tuo.

Come con tutti gli indumenti in alpinismo, è meglio stratificare, così sarai ancora più al caldo e ancora più asciutto. Avrai bisogno, quindi, di più di un paio di guanti perché inevitabilmente se tocchi ghiaccio o neve si bagneranno.

Raccomandiamo, pertanto, di iniziare con un sottile guanto a guscio morbido e poi di indossarci sopra un guanto impermeabile di peso medio durante l’estate.

Per l’alpinismo invernale, ovviamente, avrai bisogno di un guanto più pesante.

Elmetti da alpinismo

Indossare un casco è essenziale quando si va in montagna per essere protetti anche da eventuali cadute di rocce o piccole pietre.

I caschi sono più leggeri e comodi di quanto non fossero 20 anni fa.

Quindi qual è la differenza tra un elmetto da alpinismo e un casco da ciclismo, ad esempio?

I caschi da alpinismo sono progettati per proteggere dagli urti causati da caduta di rocce e ghiaccio o dallo sbattere contro una parete.
Un casco da montagna che funziona bene è un casco che sia leggero con molta ventilazione e che abbia una comoda fibbia magnetica in modo da poter sollevare il sottogola con una mano.

Elmetti-da-alpinismo

Ramponi

I ramponi sono progettati per aderire alle tue scarpe e per aiutarti a camminare o salire su superfici scivolose.

Se decidete di fare alpinismo in inverno, questi sono essenziali.

I ramponi variano sia in rigidità che in flessibilità.

Devi assicurarti di indossare gli scarponi giusti prima di attaccarli ai ramponi, altrimenti i ramponi non si attaccheranno bene e, quindi, non si sarà in grado di potersi arrampicare sul ghiaccio.

Piccozze

Le piccozze sono utilizzate da alpinisti, scalatori di ghiaccio e scalatori misti.

La piccozza che scegli dipende da quale attività avrai voglia di fare.

Ma non è neppure una cosa facile con cui avere a che fare, ci vuole una certa esperienza e se noi non siamo in grado di avere una certa esperienza sarà bene pensare di parlare con un esperto o di andare in un negozio specializzato e parlare di quale tipo di percorso si voglia fare.

Altre cose essenziali

CI sono altre cose essenziali che mi piacerebbe che fosse chiaro, come ho detto prima, sia bene portare con sé.

Innanzitutto partirei da tutto quello che è tecnologia e quindi: gps, ricetrasmittente e radio.

Tutti questi elementi sono fondamentali per essere rintracciati in caso di emergenza e il gps, soprattutto, è in grado di geolocalizzarci in tempo reale per inviare i soccorsi nel luogo esatto in cui ci troviamo.

cose essenziali da alpinismo

Poi vorrei parlarvi di zaini e di cibo perché molte volte usiamo un’attrezzatura troppo pesante che ci rallenta molto nelle nostre camminate e ci rende molto più difficile il nostro percorso.

Lo zaino, infatti, deve essere tecnico e deve contenere del cibo disidratato o barrette energetiche che pesano poco e che contengono tutto quello che ci serve.

Senza entrare troppo nello specifico non possiamo non sostenere che pensare di portarci dietro pasta e panini non è proprio possibile ma che, anzi, è bene pensare di poter comprare un bel po’ di cibo per escursione che sia molto facile da mangiare e che sia un carico di energia pazzesco.

Ovviamente nello zaino dovrebbe andarci anche la tenda, soprattutto se abbiamo intenzione di passare qualche giorno in montagna. E non è mica facile immaginare quanto possa essere importante portare una tenda con sé che sia essenziale e non ingombrante.

Infatti dobbiamo dire che è molto interessante avere la tecnologia dalla nostra parte, con una tenda tecnica che sia in grado di farci passare una notte all’asciutto e completamente al riparo dalle condizioni climatiche esterne.

Di alto livello e parecchio sottile dovrà essere anche il sacco a pelo. Mi raccomando, infatti, di pensare a comprare sempre e solo gli elementi essenziali e non indugiare nel comprare cose in più.

Stiamo parlando di uno sport molto duro, che porta il corpo dell’uomo a dover combattere con quelli che sono gli agenti ambientali e che deve portare l’uomo a vivere un’esperienza in piena armonia con la natura.

Proprio per questa ragione dobbiamo più che altro pensare all’essenzialità degli elementi che ci portiamo dietro e anche al loro essere tecnici, leggeri ed impermeabili che è molto importante.

Attenzione anche a portare con sé anche una torcia e una miccia che serva ad accendere il fuoco anche in condizioni climatiche non proprio favorevoli, così da tenere lontani anche animali molesti.

Parlando di animali, poi, meno cibo reale ci portiamo dietro meno problemi con gli animali di montagna avremo che sono sempre attratti da odori e da cibo da umani.

L’alpinismo non è uno sport per tutti.

Innanzitutto non è uno sport facile perché stiamo parlando di uno sport prevalentemente invernale, a temperature rigide.

Poi è chiaro che si debba decidere il livello di questo sport.

Un conto è fare due giorni sulla montagna a due passi da casa, un conto è partire per un mese per una spedizione sul Nanga Parbat.

Chiaro e giusto sarà anche dirvi che se siete dei neofiti di certo la vostra prima avventura non dovrà essere quella di andare su una montagna in Nepal a cercare voi stessi. Misurate sempre le vostre possibilità e poi decidete cosa fare.

Soprattutto se non avete mai avuto a che fare con la montagna sarà bene non partire con qualcosa di veramente fuori dal comune ma di andare più vicino a fare quelle che considereremo le vostre prime sperimentazioni.

Non bisogna mai pensare di iniziare un qualsiasi sport partendo subito con una cosa difficile, sarà poco credibile e poco funzionale. Non si può pensare di iniziare a correre con la maratona di New York e cosa sarà anche con l’alpinismo. Un piano alla volta, così è meglio che succeda.

Comprate attrezzatura tecnica di alto livello, c’è bisogno di avere delle giacche, dei pantaloni, delle piccozze, dei ramponi ma soprattutto degli scarponi a livello. Inutile pensare di poter comprare delle cose di medio o di basso livello e avere la stessa impermeabilità o la stessa resistenza.

Meglio spendere qualche soldo in più consapevoli di avere i migliori attrezzi per questo tipo di sport, così che si possa anche essere sicuri di poter fare il nostro meglio senza rischiare congelamenti o di restare bagnati un’intera giornata fuori casa.

E voi siete pronti a provare l’alpinismo? Ne resterete estasiati.

Torna su