Garmin Fenix 6 Pro vs Garmin Fenix 5 Plus

Benvenuto nella mia recensione Garmin Fenix 6 Pro vs Fenix 5 Plus. Sei un appassionato della Garmin e non riesci a decidere quale dei due modelli sia il più adatto a te? Si somigliano molto, è vero, ma le differenze ci sono e non sono poche. Vuoi conoscerle? Mettiti comodo, sei nel posto giusto!

Garmin Fenix 6 Pro vs Fenix 5 Plus

È un vero e proprio derby questo confronto interno alla Garmin.

Anzi, potremmo definirla come una sfida in famiglia, dato che il Fenix 5 Plus è l’antenato più vicino al Fenix 6 Pro, ne è la naturale evoluzione.

Ma cosa hanno in comune questi due smartwatch? E, soprattutto, in cosa sono diversi?

Partendo dal design, ti accompagnerò alla scoperta delle caratteristiche e delle funzioni di questi due modelli, per permetterti eventualmente di fare la scelta giusta.

Pronto? Andiamo a iniziare!

1. Design

Garmin-Fenix-6x-Pro-Solar

L’apparenza inganna.

A prima vista si somigliano molto, ma guarda con più attenzione: nonostante abbiano lo stesso diametro, il Fenix 6 Pro ha un display più grande e questo ne rende più facile la lettura. 

È un display del tipo always on: lo schermo resta sempre acceso. Questa caratteristica si rivela utile per certi tipi di allenamenti ma comporta un maggior consumo della batteria.

Non è questo l’unico punto a favore del Fenix 6 Pro: risulta infatti essere più leggero e più sottile del suo rivale e quindi è leggermente più comodo da indossare.

Entrambi i modelli sono dotati di cassa in acciaio, ma è il vetro a fare la differenza, questa volta dalla parte del Fenix 5 Plus: è realizzato in Vetro Zaffiro, un materiale estremamente duro, secondo soltanto al cristallo.

Quindi rilassati: che tu sia impegnato  in una maratona tra le sabbie di un deserto o in un rafting tra acqua e rocce, il rischio che il tuo Fenix 5 Plus si graffi è praticamente inesistente.

Andiamo a vedere qualche numero del Fenix 6 Pro:

  • Risoluzione 260×260
  • Dimensione schermo 1,3”
  • Peso 83 g

E ora i punti corrispondenti del Fenix 5 Plus:

  • Risoluzione 240×240
  • Dimensione schermo 1,2”
  • Peso 86 g

2. Sensori

Mentre ti diverti, loro lavorano per te.

Sono una parte molto importante di uno smartwatch perché misurano e raccolgono i dati durante la tua attività fisica.

Sotto questo aspetto i due orologi sportivi Garmin  si equivalgono molto.

Oltre alla scontata presenza del GPS (non vorrai mica perderti?) e al sensore di frequenza cardiaca (che potrebbe aumentare nel caso ti perdessi), presentano:

  • Barometro
  • Accelerometro
  • Giroscopio
  • Bussola

Ancora una volta il Fenix 6 Pro si dimostra vincente nel confronto: grazie al pulsossimetro è in grado di monitorare i livelli di ossigeno nel sangue, importante per le tue attività in alta  montagna,  ed è dotato di bussola 3D.

3. Monitoraggio delle attività

Anche in questo caso le funzioni sono tante e praticamente identiche su entrambi i modelli.

Ad esempio prova a impostare come goal setting il raggiungimento di un tot di passi al giorno: al termine dell’attività, potrai sapere quanti km hai percorso, con quale ritmo e persino quante calorie hai bruciato.

E alla fine della giornata potrai anche monitorare quantità e qualità del tuo sonno: in pratica è il tuo assistente 24/24.

Qualche altra funzione presente su entrambi i modelli:

  • Contapassi
  • Rilevatore di percorso
  • Modalità multi sport

4. Connettività

garmin-fenix-connettivita

Con uno smartwatch hai letteralmente il mondo a portata di mano, anzi, di polso.

Puoi controllare la tua posta elettronica, interagire sui social, comunicare con i sistemi di messaggistica, ascoltare musica e rispondere alle chiamate in arrivo direttamente dal tuo orologio.

Un orologio intelligente ha però bisogno di un telefono intelligente e qui entra in gioco il legame con lo smartphone: i due dispositivi devono comunicare.

E per comunicare, devono parlare la stessa lingua: accertati quindi che lo smartwatch che intendi acquistare sia compatibile con il tuo smartphone.

Sia il Fenix 6 Pro che il Fenix 5 Plus sono compatibili con Android e con una vasta gamma di dispositivi Ios  e sono dotati di Bluetooth e Wifi.

Scendendo più nel dettaglio, entrambi i modelli supportano ANT+, la tecnologia usata per trasmettere informazioni tra due dispositivi senza passare attraverso i fili e mostrarle sul display in tempo reale.

E se volessi acquistare qualcosa durante una pausa del tuo allenamento ma hai dimenticato il portafoglio a casa?

Nessun problema: la tecnologia NFC integrata verrà in tuo soccorso permettendoti di pagare proprio grazie a Garmin Pay, la soluzione di pagamento contactless.

A questo punto la domanda è: i due dispositivi sono identici relativamente alla connettività?

La risposta è no, vediamo qualche piccola differenza.

Ad esempio il Fenix 6 Pro:

  • Si sincronizza automaticamente quando è all’interno del raggio dello smartphone
  • È compatibile con Windows e con Mac OS X

D’altro canto il Fenix 5 Plus:

  • Supporta una connessione Bluetooth più recente
  • Dispone di una maggiore portata della connettività wireless (circa 10 mt in più)

5. Batteria

Nonostante tutta questa tecnologia, c’è però sempre una domanda che torna puntuale ogni qual volta ci troviamo di fronte a un dispositivo ricaricabile: “quanto dura la batteria?”

Non è una domanda da poco: pensa se improvvisamente non potessi utilizzare più il GPS in un sentiero che non conosci o se non potessi controllare i messaggi in tempo reale dei tuoi compagni di trekking!

E proprio su questo campo che il Fenix 6 Pro batte totalmente il suo rivale e i numeri lo dimostrano.

Dai uno sguardo a quelli del Fenix 5 Plus relativi alla durata della batteria:

  • Smartwatch: 12 giorni
  • GPS: 18 ore
  • GPS e musica: 8 ore

E ora i dati assolutamente superiori della batteria del Fenix 6 Pro:

  • Smartwatch: 14 giorni
  • GPS: 36 ore
  • GPS e musica: 10 ore

Infine è nella modalità Ultra Trac che il Fenix 6 vince a mani basse: sacrificando la precisione dei dati rilevati dai sensori e i punti traccia del GPS, la batteria può arrivare  a 150 ore di durata contro le 42 del Fenix 5 Plus. 

E se ami cimentarti in attività che durano parecchie ore, se non giorni, le prestazioni del Fenix 6 Pro possono fare veramente la differenza.

Una particolare versione del Fenix 6 Pro, il Fenix 6 Pro Solar, utilizza una tecnologia fotovoltaica integrata per ricaricare la batteria con la sola luce del sole.

6. Caratteristiche

Ti posso anticipare fin da subito che, sotto questo aspetto, i due smartwatch si equivalgono tranne per un aspetto che non è di poco conto: la memoria.

La ROM di un Fenix 6 Pro è esattamente il doppio di quella del Fenix 5 Plus: 32 GB contro 16 GB.

Questo è un punto a favore se vuoi arricchire l’offerta del tuo smartwatch con applicazioni varie,  con la tua musica da ascoltare o caricando mappe.

Altre caratteristiche comuni a entrambi i modelli?

Eccone alcune:

  • Cronometro
  • Possibilità di caricare mappe
  • Si integrano con i social networks
  • Offrono gli orari di alba e tramonto
  • Supportano il sistema di navigazione satellitare Galileo

E nel malaugurato caso perdessi il telefono?

Niente paura: l’apposita funzione “Find my watch” ti aiuterà a ritrovarlo.

E se, una volta recuperato, volessi godere del giusto riposo? Tranquillo, il controllo chiamata ti avviserà sulle chiamate in arrivo permettendoti anche di rifiutarle.

7. Varie

Sei arrivato quasi alla fine della recensione: ti sei già fatto un’idea su quale modello potrebbe fare al tuo caso?

Indubbiamente sono molto simili, ma le differenze fanno la differenza, per fare un gioco di parole.

Per concludere, vorrei mostrarti alcune funzioni accessorie di questi dispositivi. Alcune di esse sono comuni, come:

  • Tracciabilità in tempo reale
  • Pausa automatica
  • Monitoraggio della tua temperatura

Anche in questo caso il Fenix 6 Pro si rivela vincente nel confronto offrendo particolari funzioni come:

  • Body battery, per ottimizzare i livelli di energia del tuo fisico
  • Tecnologia Pace Pro, per mantenere il passo corretto considerando le pendenze
  • Monitoraggio idratazione, per controllare la tua idratazione giorno dopo giorno

Garmin Fenix 5 Plus o Fenix 6 Pro: qual è il migliore?

il-garmin-fenix-6-pro
@Marco Verch

Arrivati a questo punto, vorrai conoscere la mia opinione su quale tra questi due modelli sia il migliore.

Sono entrambi ottimi dispositivi, ricchi di tecnologia e funzioni utili per monitorare le tue attività sportive,  e le condizioni fisiche del tuo corpo, ma è indubbiamente il Fenix 6 Pro ad avere la meglio nel confronto.

I motivi principali della scelta:

  • Una batteria decisamente più potente e affidabile
  • Una memoria ROM doppia rispetto al 5 Plus
  • Display più grande e quindi più leggibile
  • Misurazione della saturazione di ossigeno nel sangue

Inoltre è preferibile anche per una serie di funzioni che mancano sul 5 Plus, come gli avvisi sulla frequenza cardiaca anomala o  la frequenza respiratoria.

Infine, il prezzo del 6 Pro è maggiore ma la tecnologia e i miglioramenti apportati valgono tutta la differenza.

Ricorda: il migliore smartwatch è quello più adatto a te, non quello più completo.

Vale la pena acquistare un Garmin Fenix 5 Plus?

Assolutamente sì! È un fantastico computer da polso, ideale per chi pratica più di uno sport ed è un ottimo aiuto per chi ha bisogno di un navigatore per le attività all’aperto. La navigazione nel menù è molto intuitiva e il wifi è piuttosto potente e affidabile. Resta uno smartwatch di fascia alta, con un buon rapporto qualità-prezzo.

Il Fenix 6 vale il suo prezzo?

Il prezzo decisamente alto è l’unico lato negativo del Fenix 6 Pro, ma al momento è uno dei migliori smartwatch sul mercato, un vero concentrato di tecnologia. Batteria potente, grande memoria, ricchezza di funzioni lo rendono l’alleato perfetto per la tua attività sportiva.

Hai fatto la tua scelta? Se hai ancora qualche dubbio o curiosità, scrivici e faccelo sapere!

Post sullo stesso tema
Scroll to Top