Home Valle d'Aosta La Thuile: il villaggio, le piste e gli impianti

La Thuile: il villaggio, le piste e gli impianti

La Thuile è un importante centro di villeggiatura sia invernale che estivo. Un vero e proprio pianeta bianco in inverno e una festa di colori in estate.

Si trova in una grande conca ai piedi del ghiacciaio del Bulor, nella parte terminale della Valdigne, sulla strada del Colle del Piccolo San Bernardo.

135 km di piste, 33 impianti d risalita,4 anelli di fondo ed un unico skipass che unisce la località al comprensorio sciistico della cittadina francese di La Rosiere: sono questi i numeri che ogni anno attraggono migliaia di sciatori in quest'incantevole località valdostana.

Ma La Thuile riserva sorprese anche per gli appassionati di storia ed archeologia: sulla strada che porta al piccolo San Bernardo è possibile trovare il vecchio ospedale dei monaci Mauriziani che è stato ristrutturato e trasformato in un centro culturale.

Gli archeologici possono invece osservare lo scavo di una postazione romana. Sempre sul piccolo San Bernardo si trova poi il Cromlech preistorico, un antico cerchio di pietre dal probabile significato magico. Nelle vicinanze della cittadina si trovano inoltre il lago Verney, il giardino botanico Chanousia e tre cascate.

La Thuile: piste e impianti

La Thuile è collegata al comprensorio di La Rosière in Francia e conta 150 km di piste da discesa a cui si aggiungono 4 anelli da fondo.

I 35 impianti di risalita consentono una portata oraria di 45 mila persone. Il vantaggio è che tutte le piste, anche quelle del versante d'oltralpe, si possono usare con un solo skipass.

Qui si scia da novembre ad aprile. Le piste riservano emozioni ai più arditi e tranquillità ai principianti.

Gli amanti della tavola si danno sempre più frequentemente appuntamento qui a La Thuile. La neve è garantita oltre che dall'innevamento naturale, sempre abbondante, da più di 300 cannoni per la produzione di neve artificiale.

Eliski: l'ultima frontiera

L'Eliski è l'ultima novità per chi ama il brivido. Si sale in cima ad una vetta con l'elicottero e poi si scende, sci ai piedi, seguendo l'ispirazione e lasciandosi accompagnare dall'incanto del paesaggio.

Due gli itinerari da non perdere: La discesa dal ghiacciaio del Rutor, l'elicottero accompagna gli sciatori fino a quota 3486 metri, alla Testa oppure ai piedi delle Vedette.

I pionieri della disciplina si infilano gli sci e scendono fino al villaggio francese di Miroir a quota 1200. Da qui ci si trasferisce a la Rosiere per poi tornare con gli impianti di risalita del versante francese in cima al Colle del Piccolo San Bernardo e scendere poi a La Thuile.

Salita del Miravidi: l'elicottero lascia gli sciatori sulla vetta da cui scendono fino a La Thuile.

Alcune raccomandazioni:
· l'eliski è vietato ai principianti
· anche i più esperti devono farsi accompagnare da una guida alpina.
Per informazioni contattare la scuola di sci la Thuile (0165.884123)