Home Abruzzo

Le Montagne d'Abruzzo

L'Abruzzo pur essendo una piccola regione, possiede tre parchi nazionali di grande bellezza e valore, a testimoniare la natura intatta.

I parchi sono il Gran Sasso e dei Monti della Laga, quello della Maiella e quello propriamente detto d'Abruzzo: ancora vi potrete trovare il lupo e l'orso bruno.

Antica e carica di storia è tuttavia questa regione: restano vetuste testimonianze del passato negli scavi di Amiternum, presso la medioevale città imperiale dell'Aquila, Alba Fuces, nella conca del Fucino, e Iuvanum, presso il lago che si forma lungo il corso del Sangro.

Al di là dei centri maggiori (Chieti, Teramo, Pescara), sono poi i borghi arroccati sulle colline quelli che a mio avviso vi affascineranno maggiormente: alcuni sembrano proprio appena usciti dal Medioevo feudale: visitatene i molti castelli, mentre apprezzato souvenir potrà essere l'ottimo olio che troverete magari da qualche contadino.

Chi però ama alternare alle gite nell'entroterra il riposo delle spiagge adriatiche, avrà sulla costa molte opportunità di soggiorno in attrezzate stazioni balneari: da Marina di Vasto, presso l'antica città (da visitare), sino al confine marchigiano, ad Alba Adriatica, troverà località dal nome ben conosciuto come Ortona, Francavilla al Mare, Roseto degli Abruzzi, Silvi e Montesilvano Marina: ma senza nulla togliere ai più piccoli centri.

I frequentatori di stabilimenti termali si troveranno invece a loro perfetto agio a Caramanico Terme, nel Parco della Maiella e vicino a Sulmona.

Risorse Utili:

Abruzzo Turismo

Sito ufficiale della Regione

Prodotti Tipici Abruzzesi

Addirittura tre sono i parchi nazionali di questa bella regione dalla natura intatta: quello del Gran Sasso e dei Monti della Saga, quello della Maiella e quello propriamente detto d'Abruzzo: ancora vi potrete trovare il lupo e l'orso bruno. Antica e carica di storia è tuttavia questa regione: restano vetuste testimonianze del passato negli scavi di Amiternum, presso la medioevale città imperiale dell'Aquila, Alba Fuces, nella conca del Fucino, e Iuvanum, presso il lago che si forma lungo il corso del Sangro. Al di là dei centri maggiori (Chieti, Teramo, Pescara), sono poi i borghi arroccati sulle colline quelli che a mio avviso vi affascineranno maggiormente: alcuni sembrano proprio appena usciti dal Medioevo feudale: visitatene i molti castelli, mentre apprezzato souvenir potrà essere l'ottimo olio che troverete magari da qualche contadino. Chi però ama alternare alle gite nell'entroterra il riposo delle spiagge adriatiche, avrà sulla costa molte opportunità di soggiorno in attrezzate stazioni balneari: da Marina di Vasto, presso l'antica città (da visitare), sino al confine marchigiano, ad Alba Adriatica, troverà località dal nome ben conosciuto come Ortona, Francavilla al Mare, Roseto degli Abruzzi, Silvi e Montesilvano Marina: ma senza nulla togliere ai più piccoli centri.

I frequentatori di stabilimenti termali si troveranno invece a loro perfetto agio a Caramanico Terme, nel Parco della Maiella e vicino a Sulmona: i cui celebri confetti erano cari al grande poeta Giacomo Leopardi: una buona ragione perché vi leviate il gusto di assaggiarli anche voi !